Estero

Pandemia. Anoressia e paranoia, aumentano i ricoveri dei giovani belgi nei reparti di psichiatria

La pandemia continua a riempire gli ospedali e non solo di malati Covid. In Francia e in Belgio, ad allarmare sono anche i dati sul numero dei ricoveri nei reparti psichiatrici infantili. Con un incremento fino all’80% dei ricoveri dei pazienti sotto i 15 anni.

All’ospedale Erasmo di Bruxelles le richieste di consulenza psichiatrica sono triplicate da settembre e l’attesa per i casi non gravi può arrivare fino a tre mesi prima di ottenere un appuntamento.

I giovani soffrono d’ansia e attacchi di panico, ma anche di depressione, disturbi alimentari, e perdita di punti di riferimento.

Marie Delhaye, primario di psichiatria infantile all’ospedale Erasmo di Bruxelles annovera l’anoressia tra i principali disturbi. “Tra le patologie più gravi che stiamo trattando al momento – spiega – ci sono sicuramente i disturbi alimentari come l’anoressia. In ospedale abbiamo giovani che hanno perso fino a 20 chili” – e aggiunge con stupore che i genitori non si sono accorti di nulla. Tra i malati gravi ci sono anche dei bambini e adolescenti depressi, paranoici e con manie di persecuzione. “In effetti – osserva il primario – le circostanze che stiamo vivendo portano ad essere un po’ più paranoici del solito”.

AgenPress

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button