Poesia. ‘Pane e…Quotidiano’

Poesia. ‘Pane e…Quotidiano’

La Poesia è per tutti

foto di copertina  Federico Garcia Lorca

… la poesia non si mangia ma può diventare indispensabile

Rubrica culturale del Corriere di Puglia e Lucania, a cura di Maria Pia Latorre ed Ezia Di Monte

L’intento della rubrica è quello di sfatare l’idea che la poesia sia qualcosa di astruso e che possa piacere o non piacere. In realtà la poesia è nelle nostre vite più di quanto noi possiamo immaginare. Basti pensare alla commistione della poesia con le altre forme artistiche, per esempio alla musica pop, di cui essa è un riflesso.

Proporremo, ogni giorno, pochi grammi di poesia, legati ad un fatto del giorno o ad una data da ricordare sperando che, tra le mille incombenze quotidiane, ogni Lettore, possa ritagliarsi qualche minuto per stare a contatto con l’universo poetico che vibra intorno a noi.

Buona Poesia!

Maria Pia Latorre ed Ezia Di Monte

redazione@corrierepl.it

^^^

L’ 8 aprile 1912, nasceva a Como Dario Sala. Artista eclettico, fu compositore, pittore, scultore e poeta. I suoi valori l’amicizia, la serenità, la pace e l’amore per sua moglie Alma. Diceva di sé poeta: ” Chi ha la poesia nel cuore, ha il cielo nell’anima ed è l’uomo più ricco del mondo”. Per realizzare le sue sculture inventò una creta senza cottura che chiamò “DAS”, dalle iniziali del suo nome. Si iscrisse all’Acàrya e frequentandola affinò il suo stile. Affermava che le sue passioni poetiche gli avevano permesso di invecchiare bene. Ha pubblicato due volumi: “Fra cielo e terra”, nel 1995, e per il suo novantesimo compleanno “Cuore e semplicità”.

Gioia pura

Vivere nel profumo di un fiore
e respirare la sensazione
di una carezza.
Camminare spiritualmente
a piedi nudi, il più possibile,
sui vellutati prati verdi
dei vent’anni.

Credere per possedere
quella lontana
e nebulosa speranza
del definitivo trionfo
del Bene sul Male.
Essere ateo o indifferente
è vivere d’istinto
su una strada senza meta.

Arrivati nei pressi
dell’obbligata fine . . .
guardare nel nostro passato
e se nessuna macchia nera
ci fa compagnia . . .
gioia più pura
non può esistere.

 


Redazione

Redazione