Coronavirus e giornata mondiale del Tai Chi e del Quigong 2021

Coronavirus e giornata mondiale del Tai Chi e del Quigong 2021

Nel 2020 la Giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong è stata solo uno dei tanti eventi che non ci sono mai stati , sommersi dai provvedimenti adottati in tutto il mondo per fronteggiare la nota Pandemia da Coronavirus , conosciuta come Covid-19 .

  Coronavirus e giornata mondiale del Tai Chi e del Quigong 2021

Coloro che praticano le due discipline orientali e cinesi del Tai Chi e del Quigong si incontrano ogni anno , all ‘ aperto , in tutto il mondo , per unire l ‘ intero pianeta con eventi che riuniscono Maestri , Insegnanti , alunni , allievi e praticanti in un grande abbraccio planetario , che inizia alle 10 di mattina in Nuova Zelanda , l ‘ ultimo sabato di aprile .

di   Paolo  Nicoletti 

GIORNATA MONDIALE DEL TAI CHI E DEL QUIGONG 

     Aotearoa è il nome Maori della Nuova Zelanda , o New Zealand , dove alle 10 di mattina e proseguendo in tutto il mondo in direzione del sole iniziano gli eventi all ‘ aperto che caratterizzano la Giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong .

In circa 70 paesi del nostro pianeta , cominciando dall ‘ Oceania e proseguendo con gli Stati dell ‘ Asia e dell ‘ Europa per abbracciare tutta la Terra in un sussurro gentile , l ‘ ultimo sabato di aprile verranno organizzati eventi ed iniziative a base di Tai Chi e Quigong , discipline caratterizzate dai loro movimenti morbidi ed eleganti e che permettono alle persone  praticanti di ogni età di muoversi dolcemente anche per ore

Uno degli scopi della Giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong , con il patrocinio e sostegno dei competenti Uffici dell ‘ ONU , è quello di contribuire a diffondere tra le persone di tutto il pianeta le possibilità e prospettive di salute e benessere che potenzialmente possono essere offerte dalle due antiche discipline .

Una occhiata veloce e magari superficiale ai motori di ricerca web in campo medico può , anche solo attraverso la lettura degli articoli disponibili liberamente e gratuitamente , rivelare a colpo d ‘ occhio quale e quanta possa essere l ‘ attenzione che le ricerche e gli studi nei campi scientifici più disparati sembrano riservare all ‘ approfondimento delle nostre conoscenze e cognizioni di Tai Chi e Quigong .

Le Giornate Mondiali precedenti , fino al 2019 , erano giornate conviviali assai frequentate , in cui si praticava Tai Chi e Quigong tutti insieme , all ‘ aperto , in riunioni e seminari aperti anche a principianti .

Ma dal 2020 il Covid-19 ha costretto tutte le persone della Terra a clamorosi ed inaspettati cambi di programma , influendo su costumi ed abitudini .

Come ben sappiamo , una serie di atti e provvedimenti normativi ha diviso le varie regioni d ‘ Italia in zone a diversi livelli di allarme e quindi di colore diverso sulle carte geografiche del momento . Anche molte zone ora rosse diventeranno a breve arancioni , ed arancione sembra essere il colore dominante delle prossime settimane e mesi .

Come potrebbero essere allora gli eventi della Giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong in zona arancione ?

TAI CHI  E  QUIGONG  IN ITALIA

Per quanto riguarda la situazione italiana , agli inizi di aprile 2021 , sappiamo che forse a metà aprile 2021 la maggioranza delle regioni d ‘ Italia potrebbe essere o diventare arancione , a seconda della situazione del contagio e della  sua incidenza in un particolare momento .

Tuttavia , le regioni che ora sono in zona arancione sono sicure di rimanerci ?

E le regioni che arancioni ancora non sono , sono sicure di diventare tali ?

Come , ragionevolmente , si può pensare di prendere iniziative od organizzare eventi in tale situazione di generale insicurezza e mancanza di prospettive , situazione che non dipende dai governi del mondo ma da insidiose ed aleatorie circostanze di fatto  consistenti nell ‘ aumento o nella diminuzione delle vittime e delle persone prigioniere del contagio ?

Ed infatti i Maestri e gli Insegnanti e le Scuole da noi interpellati sembrano orientati ad aspettare e vedere lo sviluppo degli eventi , regolandosi di conseguenza ed eventualmente organizzando qualcosa di veloce e di minimale all ‘ ultimo momento .

Anche perché molti di loro hanno sviluppato nuovi cicli di lezioni sul web , da remoto , con nuove piattaforme e nuovi sistemi di insegnamento , hanno anche incrementalo le lezioni individuali a scapito di quelle di gruppo ed hanno insieme adottato decisioni incisive e rilevanti .

Aspettiamo quindi con interesse le decisioni governative e vedremo come esse potranno influire sull ‘ eventuale svolgersi o non svolgersi della Giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong .

TAI CHI E QUI GONG IN ZONA ARANCIONE 

Abbiamo visto importanti palestre e circoli sportivi tristemente chiudere per non più riaprire , con i gestori presi dallo sconforto più totale , sconforto che varie città ha ingenerato anche gesti sciagurati e perfino atti di suicidio .

Molte strutture sportive lanciatissime e frequentatissime hanno dovuto chiudere e restare chiuse , e molte di loro non riapriranno e si dice che almeno il 40% di esse non riaprirà mai .

Senza opprimere il lettore con la solita bizantina elencazione di atti normativi , ci si limita a riassumere la situazione sportiva vigente in questi giorni del 2021 ( rattristati dal coprifuoco e da altre iniziative del Governo prese per arginare la pandemia )  in poche parole : nelle Regioni in zona arancione sarà permesso svolgere l ‘attiva motoria o sportiva o sportiva di base , all ‘ aperto .

E tale attività all ‘ aperto potrà essere svolta e portata avanti anche  in aree attrezzate o parchi pubblici , purchè vengano rispettate alcune condizioni fondamentali .

Innanzitutto , l ‘ uso della mascherina .

Poi , niente spogliatoi e ci si cambierà all ‘ aperto o non ci si cambierà proprio .

Poi , per l ‘ attività sportiva , bisogna rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri .

Inoltre vanno evitati gli assembramenti .

Altrimenti si rischiano sanzioni di centinaia e centinaia di euro .

Per la nozione di assembramento , tale  situazione pericolosa ( in senso sanitario e limitatamente alla pandemia Covid-19 ) si verifica soltanto nei casi di riunioni di persone in numero maggiore di due ed in circostanze e condizioni tali da non  poter garantire o rispettare la distanza interpersonale di un metro o , come abbiamo visto , di due metri per le attività sportive .

In definitiva , se ci si raduna all ‘ aperto e si rispettano le condizioni di cui sopra , non si avrà assembramento . Soprattutto se si fa particolare attenzione ai momenti in cui ci si raduna all ‘ aperto , all ‘ inizio degli eventi , e si prende poi commiato alla fine egli eventi medesimi : se si presta attenzione alle modalità di sfollamento e riunione  ed alle vie di fuga, e lo si fa in modo tale da evitare in ogni momento che vengano violate le distanze interpersonali di due metri per le attività sportive , si eviteranno situazioni sgradevoli e non si attirerà l ‘ attenzione di cittadini giustamente allarmati dalla situazione pandemica .

A tali condizioni , sarà possibile organizzare eventi celebrativi della Giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong anche in un bel numero di persone , anche senza l ‘ uso di megafoni .

Meglio abbondare , quindi , e puntare su distanze interpersonali di tre o quattro metri puntando sulla sicurezza di riunione e sulla velocità di sfollamento delle persone che saranno presenti ad ogni evento : rilevando che comunque questa è una valutazione personale di chi scrive .

CAMPIONATI SPERIMENTALI ON LINE 

Tale è stata la forza distruttiva e dirompente della situazione pandemica rispetto agli eventi ed alla realtà sportiva , che addirittura il 2021 potrebbe vedere il debutto sperimentale dei campionati on line di Tai Chi e Quigong , campionati regolati da varie Circolari F.I.W.U.K. ( la Federazione Sportiva italiana che raggruppa sotto di sé varie discipline sportive , tra cui per l ‘ appunto il Tai Chi ed il Quigong ) .

La Circolare specifica per il Tai Chi ed il Quigong prevede varie classi di età , ed ogni atleta dovrà presentare una routine originale , con musica senza parole ed altre delizie per addetti ai lavori .

Il tutto rigorosamente on line , con prescrizioni specifiche per le registrazioni e gli invii dei video e dei certificati medici etc etc

Tutto ciò è emblematico di quanto e come il Covid-19 abbia potuto influire sullo svolgimento di eventi sportivi caratterizzati , in tempi normali , dalla presenza e dalla vicinanza dei praticanti , all ‘ aperto e tra di loro .

Sul punto , e su come ogni Maestro ed Insegnante abbia potuto fronteggiare la situazione pandemica , ci si ripromette di tornare in successivi articoli .

Aspettiamo quindi lo sviluppo della situazione e di eventuali nuovi provvedimenti e protocolli governativi , sperando che comunque sia possibile celebrare la giornata Mondiale del Tai chi e del Quigong 2021 .

     Per  approfondimenti  e fonti  :

-si ringraziano i seguenti Maestri , Insegnanti , Scuole di Tai Chi e Quigong , per la cortesia ed affabilità con cui hanno accolto le nostre richieste di informazioni e materiale :

– l ‘ Insegnante di Tai Chi Alessio Longo (Url di riferimento:https://www.taichiflow.org/members  –  https://www.facebook.com/TaiChiFlow  – aima.international/alessio-longo/ )

-il Maestro Stefano De Francesco , https://www.taichibuonavita.it/

-il Maestro Giuseppe Possemato  https://dragontaichi.it/mpossemato/

-l ‘ Insegnante di Tai Chi Sylvia Barigelli ( https://sites.google.com/site/sbarigelli/ e https://www.facebook.com/s.barigelli.taifeng  https://jobok.eu/user/Sylvia )   per  le  cortesi indicazioni ricevute e per l ‘ uso della foto ante 2020  a corredo del presente articolo

– Shen Shan Tai Chi e Quigong  https://taichi-roma.it/#  , emblematico della forzata involuzione imposta dal covid agli insegnamenti ed alla pratica di tai chi e QiGong

https://it.wikipedia.org/wiki/Giornata_mondiale_Taijiquan   voce di Wikipedia sulla giornata Mondiale del Tai Chi e del Quigong

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/?term=Tai+Chi  per alcuni articoli medico-scientifici liberamente scaricabili da internet su Tai Chi e Quigong

https://www.cfp.ca/content/62/11/881.long  articolo medico da fonti mediche canadesi , con ricca bibliografia sugli effetti benefici del Tai Chi su salute e psiche

–  https://www.bombagiu.it/tai-chi-ossia-arte-morbida-elegante/ , con indirizzi URL ivi riportati

-Per altri articoli dello stesso autore: https://www.facebook.com/paolo.nicoletti.7568

paolonicoletti1957@gmail.com


Redazione

Redazione