Pasqua, tra uova e tradizioni

Pasqua, tra uova e tradizioni

Secondo la tradizione cristiana, la Pasqua è la festa religiosa più importante dell’anno, proprio perché si celebra la passione e la resurrezione di Gesù Cristo. Quella pasquale è una festività cosiddetta mobile, dal momento che la sua data varia di anno in anno e cade la prima domenica dopo i quaranta giorni di quaresima.

In questa giornata di festa sulle tavole trionfano i piatti tipici delle tradizioni locali ma, al di là della grande ricchezza culinaria italiana, ci sono alcuni cibi ai quali non si rinuncia.

Una menzione a parte meritano i due dolci per eccellenza: la colomba e l’uovo.

La colomba, simbolo di speranza per una nuova umanità, trova ragione nell’episodio descritto nella Genesi, del diluvio universale allorché Noè vide tornare verso l’arca una colomba recante un ramoscello d’ulivo.

Quel che è certo è che sulle tavole degli italiani anche quest’anno non mancheranno le tradizionali uova di cioccolato, le cui origini risalgono al tempo del Re sole.

Da allora l’uovo è diventato simbolo di curiosità e attesa tra i più piccoli ma, non solo. Decisamente più antica, invece, è la tradizione di scambiarsi le uova che risale all’epoca medioevale.

Aldilà delle celebrazioni pasquali ,in questo momento così difficile per il nostro paese dobbiamo rivolgere  un pensiero  ai tanti malati di COVID e a tutti quei professionisti che stanno lavorando incessantemente nel tentativo di regalare speranze e qualche sorriso.


Michael Logrippo

Michael Logrippo

Nato a Melfi, in Basilicata, sono un grande appassionato della mia città, sempre pronto a difenderla. Opero nel giornalismo dal 2017 per pura passione. Inoltre sono il Social Media Manager di due associazioni: l'AS Melfi Calcio e del Rotary Club Melfi. LIBERO DI DIRE SEMPRE LA MIA!