Il boom del cibo a domicilio a Dubai

Il boom del cibo a domicilio a Dubai
Di Natalie Lindo
Diritti d’autore  euronews   –   Credit: Dubai

Dubai è famosa per i suoi ristoranti internazionali e con produzione propria, in luoghi meravigliosi. Negli ultimi mesi però è cresciuto l’appetito per il cibo consegnato a casa. Scopriamo attraverso un professionista del settore le nuove offerte per la consegna dei pasti e i servizi di abbonamento.

All’inizio del nuovo anno, molti di noi hanno cercato di fare scelte più sane, dall’essere più attivi al cercare di mangiare meglio.

Jessica Davis, cliente: “I prezzi sono abbastanza diversi a Dubai. Alcuni servizi possono essere piuttosto costosi. Il motivo per cui abbiamo dovuto cambiare così tanto è che dopo diversi mesi ripetere la stessa offerta può diventare noioso. Anche se esistono diverse offerte dopo sei mesi, pur rotando le offerte, si ha voglia di provare qualcosa di diverso”.

Il mercato alimentare e delle bevande degli Emirati Arabi Uniti vale otre dieci virgola otto miliardi di euro. Comprende ristoranti, hotel e servizi di consegna. Il 60% degli utenti di smartphone a Dubai possiede un’app legata al cibo e la metà la utilizza attivamente.

Con l’aumento della popolarità del sistema, ai consumatori viene presentata una scelta sempre più di piani pasto, con macronutrienti misurati e con piatti preparati freschi e consegnati a casa. Il servizio di abbonamento di cibo vegano Root’D è stato lanciato a novembre e conta già molti clienti.

Euronews
ImagesEuronews

Dice Roy Koyess, fondatore di Root’D: “Abbiamo notato un aumento del numero di consumatori che vengono da noi per almeno per un paio di settimane. Attuano una sorta di disintossicazione dai prodotti di origine animale. E penso che il motivo sia che stanno ricevendo molte informazioni sui benefici per la salute a causa dell’eliminazione di determinati ingredienti. Stanno provando pasti vegani.

Ma ci sono dei benefici per la salute in un programma alimentare?

EuronewsImagesEuronews

Dice la dietista Maria Abi Hanna: “C’è un intero approccio olistico che le persone stanno adottando . Non si tratta più solo del numero di calorie. Oggi si considera l’intera combinazione di sostanze nutritive, vitamine, minerali e il modo di mangiare, sia che tu voglia seguire un piano a base vegetale o uno a basso contenuto di carboidrati. C’è uno studio dietro tutto questo. E le persone stanno cominciando a rendersene conto”.

Un altro stile di abbonamento che è cresciuto in popolarità sono i kit per la consegna dei pasti in cui ti prepari il cibo da solo.

Olivia Manner, fondatrice Hello Chef: “Oggi prepareremo questi gamberoni jumbo all’aglio con verdure saltate in padella. È una ricetta intelligente e fa parte di una gamma molto popolare. Inoltre, è facile e veloce, pranzeremo fra venti minuti”.

Ecco come lo ottengono i clienti. C’è l’immagine, le istruzioni, le calorie e tutti i macronutrienti al suo interno.

Continua Olivia Manner: “Le persone tendono a conoscere forse cinque, sei ricette che hanno nel loro repertorio. Piatti che hanno mangiato da bambini a casa propria. A un certo punto però, questo diventa un po ‘ripetitivo. Esiste la gioia di scoprire le nuove ricette che proponiamo a cui magari la gente non è abituata. E i clienti possono cucinare magari il finesettimana per scoprire qualcosa di nuovo, ma lo fanno restando in famiglia. Ad esempio nel weekend si può preparare un bel pasto”.

In media, i piani pasto costano tra 450 e 900 euro al mese a persona con 20 giorni di colazione, pranzo, cena e spuntini, i kit per i pasti sono nell’ordine di 250-350 euro per 20 cene. In genere fare la spesa per un mese in un negozio di alimentari di fascia media per una persona a Dubai costa tra i 200 e i 300 euro.

Euronews
ImagesEuronews

Così un cliente del kit per pasti: “Non avevo idea di come cucinare. Sapevo cucinare carne e verdure in una pentola da bambino, ma era completamente diverso. Adesso con questo sistema è tutto davvero facile. La prima volta è stato un po’ come leggere, tornare a farlo, leggere di nuovo, ma sin dalla seconda vita che mi sono cimentato con i kit mi comportavo come un professionista. Se dovessi andare a fare la spesa da solo mi sbaglierei. Potrei non trovare gli ingredienti nel negozio e il piatto non avrebbe lo stesso gusto. Alla fine rinuncerei a cucinare”.

Durante la pandemia di coronavirus, molti ristoranti si sono avvalsi di kit per pasti nuovi e conosciuti, ed hanno registrato un aumento della domanda in quanto offrivano un accesso costante ai servizi con metodi di consegna sicuri.

un altrio cliente dice: “È stato fantastico durante il confinamento, ma ha aumentato anche la monotonia dei giorni. Fondamentalmente lavori, ti alzi dal letto, vai alla scrivania e prendi il cibo che ti consegnano. Anche se il cibo a domicilio è probabilmente più conveniente. Va detto però hai molto di più fuori casa”.

Un’altra ragazza afferma: “In genere nei fine settimana andiamo a mangiare fuori, invece durante la settimana, facciamo programmi dei pasti”.

Sebbene alcuni esperti siano scettici circa la redditività a lungo termine. Non si può negare che ci sia un sano appetito per i piani alimentari. A Dubai lo stile di vita, le esigenze dietetiche e la convenienza sono fattori trainanti.


Redazione

Redazione