Canada: vaccino AstraZeneca sospeso sotto i 55 anni

Canada: vaccino AstraZeneca sospeso sotto i 55 anni

Il Canada lunedì ha sospeso l’uso del vaccino  Oxford-AstraZeneca  per le persone sotto i 55 anni a causa degli episodi di coaguli di sangue.

Il National Advisory Committee on Immunization ha annunciato lunedì la sospensione del vaccino AstraZeneca per le persone al di sotto dei 55 anni.
Il Dottor Shelley Deeks, vicepresidente del Comitato consultivo nazionale per l’immunizzazione,  ha dichiarato che vi è una sostanziale incertezza sul vantaggio di fornire i vaccini AstraZeneca Covid-19 agli adulti sotto i 55 anni dati i potenziali rischi.

Deeks ha detto che le raccomandazioni aggiornate arrivano dai dati europei  che suggeriscono che il rischio di coaguli di sangue dopo l’inoculazione del vaccino AstraZeneca è ora potenzialmente alto come uno su 100.000, un rischio molto alto.
Il medico afferma inoltre che la maggior parte dei pazienti in Europa che hanno sviluppato un coagulo di sangue dopo la vaccinazione con AstraZeneca erano donne sotto i 55 anni e il tasso di mortalità tra coloro che sviluppano coaguli è del 40%.

Giova precisare che il vaccino  di AstraZeneca è stato autorizzato in più di 70 paesi ed é stato  un progetto sostenuto dall’ONU noto come COVAX che mira a portare i vaccini COVID-19 nei paesi più poveri.
AstraZeneca è  diventato anche uno strumento chiave negli sforzi dei paesi europei per aumentare le loro  introduzioni di vaccini e ciò rende particolarmente preoccupanti tali effetti collaterali.

Il Dottor Joss Reimer della Task Force per l’implementazione del vaccino di Manitoba (USA),  ha detto che il coagulo di sangue si verifica in genere tra quattro e 20 giorni dopo aver ricevuto l’iniezione e i sintomi possono rispecchiare un ictus o un infarto.

La scorsa settimana, il dipartimento  AstraZeneca ha cambiato la sua etichetta sul vaccino per avvertire del “raro” rischio di coaguli di sangue.
Il vaccino è ampiamente utilizzato in Gran Bretagna, in tutto il continente europeo e in altri paesi, ma il suo lancio è stato turbato da rapporti di studio incoerenti sulla sua efficacia e, più recentemente, dalla paura dei coaguli che ha portato alcuni paesi a sospendere temporaneamente le vaccinazioni.
Si precisa che il Canada dovrebbe ricevere 1,5 milioni di dosi di AstraZeneca dagli Stati Uniti mercoledì.

I canadesi hanno approvato i vaccini Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson. Il Canada ha scommesso di più su Pfizer e Moderna ordinando fino a 76 milioni di dosi di Pfizer e fino a 44 milioni di Moderna, rispetto ai 20 milioni di AstraZeneca. Non è noto quando il Canada riceverà la sua prima spedizione di Johnson & Johnson.
Questo mese il Canada ha ricevuto la sua prima spedizione di AstraZeneca: 500.000 dosi dall’India. Delle 194.500 dosi ricevute dall’Ontario, ne rimangono circa 10.000.

Il Comitato consultivo nazionale per l’immunizzazione aveva precedentemente raccomandato un ritardo di quattro mesi tra le dosi dopo che i dati dal Regno Unito e dal Quebec hanno mostrato un buon livello di protezione offerto dal primo colpo. Il Regno Unito ha istituito un ritardo simile.

AstraZeneca però ha  rilasciato una stima aggiornata  il 24 marzo che mostrava un leggero calo nell’efficacia del suo vaccino COVID-19 , giorni dopo che i funzionari statunitensi avevano accusato l’azienda di utilizzare “informazioni obsolete” in un rapporto precedente.

Silvia Pedrazzini

Redazione

Redazione