Borghi più belli d’Italia, il consiglio comunale approva la proposta di adesione al club

Borghi più belli d’Italia, il consiglio comunale approva la proposta di adesione al club

Il Comune di Alberobello tra i borghi più belli d’Italia. La Capitale dei trulli ha approvato in Consiglio comunale la richiesta di iscrizione del paese patrimonio dell’Unesco all’omonimo club. Alberobello, infatti, rientra nei criteri di eleggibilità previsti per essere ammessi.

In particolare, i requisiti richiesti sono: una popolazione non superiore ai 15mila abitanti, la presenza di almeno il 70% di edifici storici anteriore al 1939, offrire un patrimonio di qualità urbanistica e architettonica e manifestare, attraverso fatti concreti, la politica di valorizzazione, sviluppo, promozione e animazione del proprio territorio. «Questa amministrazione è fortemente impegnata nel campo della promozione turistico e territoriale – dice l’assessore al Turismo e al Patrimonio, Antonella Ivone.

Negli anni abbiamo avviato una serie di attività in questo senso e proprio sulla scia di tali iniziativa l’amministrazione è alla continua ricerca di soluzioni per migliorare la qualità e la promozione del territorio».

Il club dei Borghi più belli d’Italia ha la finalità di riunire e collegare in un circuito turistico di qualità i Comuni che, rispondendo ai criteri stabilità dalla carta di qualità, sono classificati come, appunto, borghi più belli d’Italia e quindi ricevono il diritto di utilizzare tale denominazione e relativo marchio.

Il club si pone l’obiettivo di costituire un luogo di confronto, di scambio, di esperienza e di ricerca finalizzato alla protezione, valorizzazione, sviluppo economico e sociale dei borghi, valorizzare e promuovere le produzioni tipiche locali, promuovere nuove opportunità di offerta turistica, tutelare l’economia e l’identità storica del comuni che ne fanno parte.

La delibera di Consiglio è stata inviata al club, corredata dei documenti previsti, per richiedere la visita di certificazione per la verifica dei requisiti. «L’adesione ai borghi più belli d’Italia potrà costituire un altro importante passo in avanti per la nostra Alberobello di inserimento in un circuito di promozione turistica di eccellenza – dice il sindaco Michele Longo – nella volontà di incrementare l’attrattività dei nostri trulli di cui quest’anno festeggiamo i 25 anni del riconoscimento Unesco.

La nostra Alberobello, che lo scorso anno è stata inserita da Lonely planet tra i 500 luoghi più belli del pianeta da visitare almeno una volta nella vita, sarà così avrà così una ulteriore occasione per elevare il livello turistico e di accoglienza in linea con la volontà di questa amministrazione di migliorare sempre di più la qualità della proposta per i 2 milioni di visitatori che ogni anno ci onorano della loro presenza da ogni parte del mondo».


Redazione

Redazione