“I benefici superano i rischi”. Le valutazioni dell’Ema sul vaccino AstraZeneca

“I benefici superano i rischi”. Le valutazioni dell’Ema sul vaccino AstraZeneca

Giovedì l’Agenzia europea del farmaco renderà nota la propria posizione in merito agli effetti collaterali che il siero anglo-svedese ha prodotto in alcune persone. Emer Cooke: “La nostra priorità è assicurarci della sicurezza del vaccino”.

“Stiamo facendo questa revisione in seguito alle preoccupazioni emerse” sui casi avversi dopo la vaccinazione con AstraZeneca contro il Covid-19. Lo ha dichiarato la direttrice dell’Ema, Emer Cooke, in conferenza stampa.

“La nostra priorità è assicurarci della sicurezza del vaccino”. Per il momento, ha spiegato, “non ci sono indicazioni che il vaccino abbia causato queste condizioni, non sono emerse nei test clinici ne sono stati indicati come effetti collaterali noti.

Molte migliaia di persone sviluppano trombosi ogni anno in Europa per cause di differenti” quindi la valutazione in corso dell’Ema nasce per rispondere alla domanda: “Si tratta di un effetto collaterale o coincidenza?”, ha spiegato. “Stiamo valutando eventi collegati con tutti i vaccini”, ha detto Cooke, anche se “al momento sono stati riportati casi su AstraZeneca”.

“Siamo preoccupati che ci possa essere un effetto sulla fiducia dei vaccini, ma il nostro compito è garantire che i prodotti che abbiamo autorizzato siano sicuri e di cui i cittadini europei possano fidarsi”

Emer Cooke, Ema

“La nostra posizione” in merito al vaccino AstraZeneca “è che i benefici rimangono superiori ai rischi“, “ma le preoccupazioni serie necessitano di una seria valutazione scientifica” al termine della quale “sarà possibile rispondere agli interrogativi”.

“Al 30 marzo abbiamo sono stati riportati 30 casi su quasi 5 milioni di vaccinati con AstraZeneca ma so che quel numero è sbagliato perché i dati continuano ad arrivare anche in questo momento ed è difficile dare un numero preciso”.

Emer Cooke, Ema

“Per il momento non abbiamo trovato alcun effetto collegato a singoli lotti, ma continuiamo a investigare” anche se “gli eventi che stiamo vedendo adesso in Europa sono collegati a diversi lotti e quindi è improbabile che questi (lotti, ndr) riguardino gli eventi” in questione.

AGI – Agenzia Italia


Redazione

Redazione