Rischio idrogeologico, finanziamento ministeriale di 800mila euro per Alberobello

Rischio idrogeologico, finanziamento ministeriale di 800mila euro per Alberobello

Un finanziamento di 800mila euro per la messa in sicurezza del territorio e migliorare la capacità di smaltimento delle acque piovane. La Capitale dei trulli è tra i 60 comuni pugliesi ammessi dal ministero dell’Interno nella graduatoria per interventi di opere contro il rischio idrogeologico in attuazione del piano comunale di protezione civile. In particolare, Alberobello ha ottenuto il finanziamento per il lotto 1 degli interventi che riguardano il recapito finale del più importante canale di raccolta delle acque meteoriche a servizio dell’abitato. Si tratta del canale che corre in parte interrato lungo via Barsento, largo Martellotta e via Indipendenza, dove in alcuni tratti è a cielo libero. Dopo l’attraversamento di via Segni, il canale corre lungo via Paisiello e giunge dopo l’attraversamento ferroviario al recapito finale.

Grazie a questo finanziamento sarà incrementato il numero dei pozzi disperdenti in modo tale da poter garantire uno smaltimento delle acque piovane di portate superiori a quelle attualmente sostenibili. Nello specifico i nuovi pozzi serviranno a garantire lo smaltimento della portata calcolato con 30 anni di tempo di ritorno. «Questo importante finanziamento ci consentirà di concretizzare un intervento fondamentale – dice il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Ricci – in quanto l’obiettivo del progetto è quello di evitare che in corrispondenza di eventi meteorici eccezionali, il sistema di smaltimento di contrada Popoleto vada in crisi, come per esempio accaduto nell’ottobre 2013 quando, durante un evento piovoso molto intenso, i 10 pozzi disperdenti attualmente presenti non sono riusciti a smaltire la portata meteorica che si determinò a causa della forte pioggia.

Con gli interventi previsti questo non accadrà più e potremo evitare fenomeni di dissesti idrogeologici a garanzia della incolumità di tutti e della salvaguardia del territorio». ln totale il ministero dell’Internoha assegnato a 60 comuni pugliesi più di 92 milioni di euro per finanziare 83 interventi per la messa in sicurezza del territorio.


Redazione

Redazione