Home Ambiente & Salute Scuola: Puglia Nuova Aula Natura WWF grazie alla Fondazione Cannillo

Scuola: Puglia Nuova Aula Natura WWF grazie alla Fondazione Cannillo

wwf Corato

Entro il mese di maggio nel cortile dell’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi di Corato (Bari) sarà attrezzato uno spazio per arricchire la formazione degli studenti e avvicinarli alla natura.

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha evidenziato la necessità di investire con forza sul patrimonio scolastico italiano. Per questo il WWF Italia a settembre 2020 ha scelto di dedicare alle scuole e all’educazione il progetto Aule Natura, con l’obiettivo di realizzare un numero significativo di spazi educativi di apprendimento nei giardini scolastici che permetterà ai più giovani di riscoprire i cortili delle loro scuole e avere un contatto qualificato con la natura, fonte di benessere. Dopo la prima Aula Natura costruita a Scanzorosciate, in una zona molto colpita dall’emergenza COVID della provincia di Bergamo, ora sta per nascerne una nuova, che entro maggio 2021 sarà realizzata nel cortile dell’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi di Corato (Bari).

Spesso gli spazi esterni delle scuole, a volte anche molto grandi e belli, vengono concepiti esclusivamente come luoghi destinati alla ricreazione degli alunni o alle attività motorie, ora è invece possibile riscoprirli e leggerli anche come luoghi privilegiati per l’osservazione della natura e in particolare della biodiversità. Restituire alla scuola il proprio cortile o giardino vuol dire riappropriarsi di uno spazio ludico, sociale e d’apprendimento che consente di dar vita a un ambiente laboratoriale concreto, ampliando il contesto educativo dall’aula all’esterno e permettendo l’espressione di qualità dinamiche e delle diverse abilità degli alunni. La realizzazione di questo Aula Natura WWF a Corato sarà possibile grazie al prezioso supporto della Fondazione Cannillo.

“In questa fase di emergenza vogliamo supportare la ripartenza della scuola sposando questo progetto dall’alto valore educativo, che unisce socialità e apprendimento in totale sicurezza- ha dichiarato la Presidente della Fondazione Nicolangela Nichilo-. Contribuire per permettere agli studenti di vivere quotidianamente la natura per conoscerla, amarla e rispettarla è un’occasione imperdibile per sostenere la scuola e le nuove generazioni”.

“Le nostre città, anche quelle più piccole, non sono a misura di bambine e bambini: aree verdi inaccessibili, strade trafficate, piazze e marciapiedi occupati dalle automobili. È sempre più difficile per i più giovani vivere esperienze quotidiane di contatto con la natura- afferma Maria Antonietta Quadrelli, responsabile Educazione del WWF Italia-. Il progetto Aule Natura vuole portare un’aula fatta di elementi naturali nei giardini delle scuole e supportare i docenti a inserire l’ambiente nella propria programmazione didattica per mettere le basi di un’alleanza tra bambine e bambini e natura che inizia adesso e continui nel tempo”.

L’Aula Natura misurerà circa 80 metri quadrati per accogliere una classe di circa 23 alunni in sicurezza (3,5 metri quadri ciascuno) e le azioni per la sua realizzazione prevedono interventi di adattamento e ripulitura dell’area, la piantumazione di numerose piante e arbusti, la realizzazione di un piccolo orto dotato di sementi e strumenti, l’installazione di casette nido, mangiatoie per uccelli, un albergo per insetti e un giardino per le farfalle. Nell’Aula Natura ci saranno anche un laghetto con pompa solare per movimento dell’acqua, sentieri, sedute, strutture e pannelli didattici.

Alla scuola verrà fornito anche un manuale didattico sul percorso Aule Natura per la formazione dei docenti. Il progetto prevede anche schede e altro materiale per l’utilizzo didattico dell’Aula Natura e delle sue componenti (supporti didattici scaricabili e webinar per docenti saranno fruibili tramite la piattaforma WWF “One Planet School”).

L’impegno del WWF Italia nella promozione e realizzazione di attività educative legate alla natura e alla sua conservazione rivolte al mondo della scuola, è stato riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e ha portato alla sottoscrizione di protocolli d’intesa dello stesso con il WWF Italia. L’ultimo, della durata triennale, è stato siglato il 20-12-2017. È in corso per il 2021 il rinnovo del patrocini.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui