Politica: tempo di complicazioni!?!

Egr. Direttore,

I nostri politici di maggioranza ma anche di opposizione non riescono più a convincere gli italiani, continuano a litigare, polemizzare e obiettare, senza realizzare nessuno sviluppo o miglioramento, proprio in questo periodo di pandemia. La crisi economica e monetaria, delle piccole e medie aziende, hanno mandato in affaticamento il popolo italiano, che stremato anche dalla prigionia, vive in condizioni precarie. C’è persino la fatica di resistere, giorno dopo giorno, agli “scossoni” del mercato che polverizza certezze, verità e sicurezze. C’è un senso diffuso di provvisorietà che pesa non solo sulle nostre spese familiari, ma anche sulle nostre coscienze. Molti cittadini senza lavoro e senza pensione chiedano ai nostri governanti come devono comportarsi in questo periodo di difficoltà e problematicità economica? Quali scelte e stili di vita devono adottare per continuare a vivere nella nostra nazione se il coronavirus non viene sconfitto? Ricordo al nuovo governo Draghi che in questi ultimi anni le famiglie italiane sono diventate sempre più povere dal nord al sud. Ricordo, inoltre, che per governare la nostra “Patria” cari signori, bisogna avere competenze, preparazioni, esperienze e conoscenze. I cittadini italiani hanno bisogno di persone oneste in tutte le istituzioni in maniera tale da ridurre al minimo la crisi esistenziale ma anche la malattia. Basta divisioni nei partiti e nei movimenti politici in questo momento difficile per il nostro paese. Tutti devono contribuire al bene comune nella nostra bella Italia dal nord al sud. Molti cittadini italiani, legati dal senso stesso di far parte di una nazione unita, legati dal “Tricolore”, vogliono che i nostri politici e le istituzioni, non facciano divisioni di territorio e favoritismi per alcune regioni del nord penalizzando il “Meridione”. Non siamo tutti italiani? Gli italiani del nord, del centro, del sud e delle isole devono essere rappresentati da tutte le istituzioni senza particolarismi e favoritismi.

Con questa situazione aiuteremo il popolo italiano e le regioni che sono in difficoltà?

Cav. O.M.R.I. Antonio Guarnieri


Redazione

Redazione