Parchitelli: “Per 330 medici donne pugliesi riconosciuta la gravidanza a rischio”

Parchitelli: “Per 330 medici donne pugliesi riconosciuta la gravidanza a rischio”

Nota della consigliera regionale del Pd Lucia Parchitelli.
“In Commissione sanità e servizi sociali, è stata discussa una richiesta di audizione presentata da me e dalla consigliera Ciliento circa il mancato riconoscimento dei periodi di astensione dal lavoro per ‘maternità anticipata’ (cosiddetta gravidanza a rischio) nella graduatoria unica provvisoria 2021 della Regione Puglia per i rapporti con i medici di medicina generale.

In un Paese sempre più orientato alla parità di genere e al superamento di ogni diseguaglianza, in un Paese in cui si punta il dito contro la bassa percentuale di natalità, la gravidanza non può e non deve essere vista come un ostacolo all’esercizio delle professioni, né medica, né per le altre professioni. Bisogna prendere coscienza del fatto che una gravidanza non è un ‘danno’ o un ostacolo allo svolgimento di una professione, ma finché sarà tale per il datore di lavoro, potrà esserlo anche per la lavoratrice.

ingrazio il presidente Vizzino per aver portato in Aula la nostra richiesta e il dott. Vito Montanaro che in audizione ha ufficializzato l’aggiornamento della graduatoria, che oggi vede accolte le istanze delle donne penalizzate per i periodi di assenza dal lavoro per gravidanza a rischio”.


Redazione

Redazione