Oltre 200 bare del cimitero di Camogli sono finite in mare

Oltre 200 bare del cimitero di Camogli sono finite in mare

Una frana si è abbattuta sul camposanto e sulla strada sottostante. Una decina di feretri sono stati recuperati

Frana cimitero Camogli bare in mare
© Vigili del fuoco – La frana sul cimitero di Camogli

AGI – Una frana ha travolto il cimitero di Camogli, sulla riviera ligure di levante, e trascinato in mare decine di bare. II vigili del fuoco sono intervenuti  con le squadre di Rapallo e i sommozzatori con la motobarca del distaccamento Gadda. Nel corso del pomeriggio sono stati recuperati 10 feretri, a fronte del crollo che ha coinvolge circa 200 loculi, a detta del Comune tutti occupati.

In mare sono state messe delle panne oceaniche che impediscono che il materiale vada al largo e martedì i geologi faranno le valutazioni con i droni per capire l’indice di pericolosità, sia per valutare di mandare in sicurezza le persone lì sotto a recuperare feretri, ma anche perché da una parte vi è la strada e una serie di abitazioni, circa 4″. E’ il punto dell’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone all’AGI, dopo il sopralluogo a Camogli, dove una frana ha fatto crollare nel pomeriggio una parte del cimitero riversando rocce, pietre, marmi e diverse bare in mare.

https://youtu.be/LcK666yjOxA

Redazione

Redazione