Nota dei consiglieri regionali di Forza Italia Stefano Lacatena, Giandiego Gatta e Paride Mazzotta.

“Il gruppo regionale di Forza Italia denuncia la gravissima perdurante emergenza Covid-19 in Puglia: siamo ancora l’ultima regione italiana per esecuzione di tamponi, 1 su 400 residenti, rispetto ad una media nazionale di un tampone su 190 residenti. Purtroppo, questa scelta scellerata facilita la diffusione del contagio, ritarda la diagnosi ed aumenta la letalità del virus. La nostra regione risulta inoltre quart’ultima in Italia per la somministrazione di vaccini. Siamo preoccupati perché la non effettuazione di un numero adeguato di tamponi rischia di riportare la Puglia fra le regioni in fascia arancione, con gravissime conseguenze economiche per la collettività.
Siamo preoccupati perché la stessa tenuta complessiva del sistema sanitario regionale potrebbe essere a rischio. Siamo preoccupati perché la perdurante omissione, contro ogni evidenza scientifica, espone la regione ad una class action. Il caos nella didattica, il sistema informatico di prenotazione dei vaccini in serie difficoltà, i pochi vaccini, i pochi tamponi e le troppe morti sono il triste primato della Puglia. Invitiamo le amministrazioni locali, il mondo del lavoro e delle imprese, gli operatori sanitari e scolastici, a mobilitare l’opinione pubblica per sollecitare un tardivo ma necessario cambio di scelte del governo regionale. Invitiamo il presidente Emiliano ad assumersi la responsabilità politica e rispondere in prima persona del degrado della situazione sanitaria pugliese, alla luce dell’inadeguatezza dell’assessore Lopalco. Sentiamo di dover esprimere la nostra vicinanza ai pugliesi e la disponibilità ad accogliere e sostenere ogni iniziativa della comunità a tutela della salute e della vita”.