Lucera e Carovigno: innovazioni per la regione Puglia

Diritti & Lavoro

Proseguendo un’ardua scalinata, l’impegno dei lavoratori della regione Puglia viene confermato dall’Assessore alle Politiche del Lavoro, Sebastiano Leo, evidenziando il lavoro verso il recepimento di ulteriori risorse, mentre Carovigno presenta un’importante mozione per lo sviluppo di aree turistiche accessibili per disabili.

di Francesca Leoci

Lucera. Insieme al sindaco Antonio Tutolo e all’Assessore allo sviluppo economico Alessandro Delli Noci, è stato possibile per il consigliere regionale Alessandro Leoci constatare da vicino la realtà imprenditoriale della città, che, nonostante una difficoltà generale, sottolinea la propria resistenza a non crollare davanti ad esse, ma tenendo duro, spinti dalla voglia di innovarsi. Tra le affascinanti imprese di Lucera, abbiamo la Malteria, distinta per essere stata l’unica a fare i primi 100 quintali del malto del grano con alta tecnologia, come anche la CM Sud della Zona Asi, la P4 energy che si occupa di rinnovabili e l’azienda siderurgica Lpl.

A Carovigno invece, diventa rilevante l’importanza data ai disabili incentivando lo sviluppo delle aree turistiche in maniera da rendere queste ultime adeguatamente attrezzate per chi soffra di disabilità motorie, visive o uditive, contribuendo all’inclusione sociale e allo sviluppo economico di una realtà ancora in fase di ascesa in un territorio già ben noto. Col riconoscimento della Bandiera Lilla ottenuto nel 2019, la città di Carovigno possiede con fierezza questo premio facente parte della Regione più bella d’Italia.

Si percepisce un’atmosfera di perseveranza tra le imprese di città che desiderano crescere, cercando novità in cui investire e con cui incrementare gradualmente guadagni in un’economia che al momento teme di inclinarsi verso un fallimento generale, possibile da salvare solo con un determinato lavoro di squadra tra i vari territori della Regione.