Svolta ‘verde’ per la Jaguar, venderà solo auto elettriche dal 2025

Economia & Finanza

Nuova strategia per essere neutrale in termini di emissione di carbonio entro il 2039

Jaguar

AGI – La casa automobilistica britannica Jaguar Land Rover ha annunciato che il suo marchio di lusso Jaguar diventerà completamente elettrico dal 2025, svelando una nuova strategia ‘verde’ per essere neutrale in termini di emissione di carbonio entro il 2039.

Il gruppo, che appartiene all’indiana Tata Motors, intende investire 2,5 miliardi di sterline all’anno, ma avverte che la sua trasformazione porterà a una significativa riduzione delle sue attività non produttive nel Regno Unito.

Il gruppo non ha fornito dettagli sulle ripercussioni in termini di occupazione. Tuttavia, ha assicurato che non chiuderà le sue fabbriche nel Regno Unito e che quella di Solihull, nell’Inghilterra centrale, ospiterà la piattaforma 100% elettrica di Jaguar.

Mentre Jaguar passerà alla versione completamente elettrica, Land Rover no, sebbene quest’ultimo marchio lancerà sei modelli completamente elettrici nei prossimi cinque anni, il primo nel 2024.

L’obiettivo è che tutti i modelli Jaguar e Land Rover siano disponibili al 100% elettrici entro la fine del decennio.

Oltre a ciò, Jaguar Land Rover vuole lavorare allo sviluppo dell’idrogeno per soddisfare la domanda futura e intende anche collaborare con il gruppo Tata sull’energia pulita. Con lo scopo di recuperare un margine operativo a doppia cifra e un flusso di cassa netto positivo entro il 2025.

Il produttore di auto ha svelato la sua nuova strategia mentre paga ancora caro il prezzo dell’epidemia di Covid, che l’ha duramente colpito come d’altronde l’intero settore auto.

Jaguar Land Rover ha annunciato lo scorso anno il taglio di 1.100 posti di lavoro temporanei nel Regno Unito e si è dovuto rivolgere alle banche cinesi per un prestito di 560 milioni di sterline.

Prima della crisi epidemiologica, il gruppo aveva previsto già nel 2019 un piano di ristrutturazione e un taglio di 5.000 posti.