Antonio Pepe nominato commissario nazionale per le elezioni amministrative 2021

Diritti & LavoroPolitica regionale, nazionale e internazionale

Antonio Pepe, coordinatore regionale per la Puglia del Movimento Autonomi e Partite Iva, nominato commissario nazionale per le elezioni amministrative 2021

Antonio Pepe, Presidente Nazionale dell’Acue (Associazione consumatori utenti europei), dopo aver ricevuto la nomina a Coordinatore Regionale per la Puglia del Movimento Politico Noi Autonomi Partite Iva, nei giorni scorsi ha ricevuto dalPresidente, Sen. Eugenio Filograna l’incarico di Commissario Nazionale per le Elezioni Amministrative 2021.

Sarà il dott. Pepe dunque a coordinare su tutto il territorio nazionale la formazione delle liste e a valutare le proposte delle coalizioni città per città a partire dalle amministrative delle città più importanti come Roma, Milano, Torino e Napoli per poi approntare liste in ogni realtà comunale.

Sono molto orgoglioso – dichiara il coordinatore Pepe – che il direttivo Nazionale di Noi Autonomi e Partite Iva, presieduto dal Sen. Filograna, abbia scelto la mia persona per questo incarico, ma al contempo so che mi aspettano giorni di lungo e complesso lavoro affinché la nostra lista sia presente il più possibile nelle realtà locali, dalle più grandi alle più piccole.

Il nostro movimento – afferma il dott. Pepe – è in continua crescita visto anche il momento particolare per le imprese sempre più vessate da tasse e tributi, mai al centro di un vero progetto politico sia nelle amministrazioni locali che alivello del Governo Centrale, ed è per questo motivo che stiamo costruendo un soggetto politico forte attraverso il quale finalmente garantire alle partite iva dei loro riferimenti precisisui quali contare, donne euomini che in tutti gli enti locali e al governo centrale diano voce alle tante difficoltà che il mondo delle Partite Iva riscontra ogni giorno in cui si vede il cielo illuminato dal sole ma annuvolato dalle tante difficoltà che il mondo partite iva trova nel quotidiano.

E’ indiscutibile – continua il dott. Pepe – che la nostra crescita passerà attraverso una forte affermazione nelle prossime amministrative perché già nei Consigli Comunali si possano portare programmi a carattere locale a tutela delle Partite Iva e soprattutto si possa rilanciare il settore con un equo peso tributario e con piani di sviluppo imprenditoriali e professionali innovativi supportatati dalle Amministrazioni comunali in cui con certezza ci affermeremo.

Le capacità politico-amministrative che stanno dimostrando concretamente i nostri rappresentanti, presenti ormai in maniera capillare in tutta Italia,rappresentano un importante valore aggiunto alla politica dei partiti consolidati con cui apriremo un confronto sui programmi e sugli obiettivi tesi a tutelare le partite iva e le loro famiglie.

Pertanto siamo certi del consenso che avremo dal mondo delle Partite Iva, perché in questo momento siamo l’unica alternativa alla politica dei partiti. Una politica che ad oggi non ha dato alcun riscontro concreto alle promesse fatte. Non nascondiamo le nostre ambizioni di avere eletti sia alla Camera che al Senato alle prossime politiche, perché abbiamo stilato un programma rispondete alle tante istanze e aspettative del popolo delle Partite Iva, racchiuso nei seguenti 10 punti:

  1. Risanamento equitativo
  2. Eliminazione delle zavorre alle Partite Iva e Autonomi
  3. Avviare un percorso finalizzato a ristabilire la fiducia tra cittadini e PA
  4. Garantire supporto alla competitività dei prodotti italiani: deroghe al CCNL
  5. Sgravare il contenzioso tributario e velocizzare il recupero dello Stato
  6. Convertire l’assistenzialismo in maggiore efficienza della PA
  7. Garantire supporto a giovani o disoccupati per iniziative imprenditoriali
  8. Eliminare le storture disincentivanti nel nostro sistema
  9. Eliminare le norme inique o prive di senso
  10. Riformare il comparto della Giustizia anche per ridurre i costi dello Stato.

Questo programma rappresenta la vera forza per far tornare ad essere protagoniste le nostre partite Iva in Italia e all’estero

Un popolo – conclude il commissario nazionale Pepe -la cui forza imprenditoriale, creativa e organizzativa, siamo certi, non ha eguali nel mondo, ma che oggi versa in uno stato comatoso, sprofondato nel baratro delle difficoltà economiche per responsabilità di una politica che ha mal interpretato i suoi bisogni e le sue difficoltà”.