Come volevasi dimostrare! Loro sbagliano e la gente paga!

Cronaca

di Romina Vidili

Dopo una comunicazione ufficiale sulla sua pagina personale, nella quale, il noto avvocato di Manfredonia e consigliere regionale di FI, Giandiego Gatta, riportava una richiesta di audizione di Emiliano e Lopalco, insieme ad altri consiglieri, e la possibilità di fare una class action contro la Regione Puglia:

“Abbiamo depositato una richiesta di audizione in Commissione Sanità di Emiliano e Lopalco perché vogliamo dati certi e chiari sul Covid e la sua gestione, perché su di essi si fonda la classificazione della Regione e, quindi, si tratta di una scelta che incide fortemente sulla nostra economia”.

E ancora:

“C’è scarsa chiarezza sui dati trasmessi al Comitato Tecnico Scientifico. Abbiamo un presidente che invocava la zona arancione perché non ha altre soluzioni e i dati sulle terapie intensive sarebbero stati trasmessi in modo errato. Chiediamo con forza dati certi sul tasso di occupazione delle terapie intensive, sub-intensive e dei posti letto di area medica. E ancora: chiediamo di conoscere i dati relativi ai pazienti in isolamento domiciliare che si siano eventualmente negativizzati.
Vogliamo dati veri, certi e trasparenti perché stiamo vivendo il dramma dei lavoratori autonomi che stanno patendo una crisi senza precedenti e qualora la Regione avesse compiuto errori, i danneggiati sarebbero innanzitutto loro”.

Giunge anche la comunicazione ufficiale, da parte della Regione, che prevede la zona gialla, per la Puglia, a partire da giovedì 11 Febbraio.

La risposta del consigliere di FI Gatta, a conferma della gravità di certi errori, non si è fatta attendere.

Riportiamo testuali parole:

“Come volevasi dimostrare!
Loro sbagliano e la gente paga!”