Le azioni di Jabil. Ci sarà una ripresa dopo la pandemia?Tesi d’investimento

Economia & Finanza

Jabil Inc. (NYSE: JBL) con rating BUY è salito del 7% in un mercato rialzista il 17 dicembre 2020 dopo aver superato i ricavi consensuali e rettificato le aspettative di EPS per il primo quadrimestre del 2021 fiscale. Gli investitori hanno accolto favorevolmente l’outlook dell’EPS core rivisto al rialzo da Jabil di circa $ 4,60 per il FY21, che è stato aumentato in modo significativo nell’ultimo mese ed è coerente con una crescita dell’EPS annuale del 50%. In un trimestre di fatturato record per Jabil, il business dei servizi di produzione diversificata (DMS) ha aumentato i ricavi del 13% e ha incrementato il margine operativo al 5,7%. Questa attività produce involucri per prodotti Apple, incluso iPhone, e la crescita indica che il lancio dell’iPhone 12 è partito bene. Altre parti del DMS sono ugualmente forti, impostando il DMS per una crescita percentuale low-teensi nel FY21. Insieme alla mobilità e ai dispositivi connessi, riteniamo che la crescita del DMS sia guidata dall’assistenza sanitaria e dagli imballaggi, man mano che la situazione vaccinale andrà avanti e dal settore automobilistico, poiché la migrazione dalle città spinge all’acquisto di veicoli. Il segmento Electronics Manufacturing Services (EMS) ha registrato un calo dei ricavi a una cifra nel primo trimestre del 2021. Jabil si sta preparando affinché la sua attività diminuisca a basse percentuali a due cifre nel FY21, poiché lo sviluppo dei vaccini inizi a ripristinare la normalità nelle scuole e nelle aziende e riduca l’urgenza per l’infrastruttura digitale remota. Anche la transizione dei clienti cloud ai modelli di spedizione potrebbe avere un impatto sulla crescita dell’EMS. Jabil sta modellando quasi un punto percentuale di espansione dei margini in EMS, riflettendo efficienze e mix. La società ritiene inoltre di poter aumentare il margine operativo del DMS di circa 80 punti base per l’intero anno fiscale FY21, riflettendo la leva e il mix dei volumi. Jabil ha costruito un business diversificato con posizioni di leadership in aree come l’assistenza sanitaria e il packaging che forniscono rendimenti superiori alla media aziendale; e ha mantenuto ampia e redditizia esposizione alla tecnologia hardware tradizionale. L’azienda sembra uscire dalla crisi con i suoi punti di forza intatti. Nonostante la pandemia, il flusso di cassa di Jabil è cresciuto e ci aspettiamo che questa tendenza continui dopo la crisi, quando nel post pandemia l’economia tornerà pian piano alla normalità.

Sviluppi recenti

JBL è aumentata dell’8% rispetto all’inizio del 2020, in linea con il guadagno del 10% per i peer (guidato dal guadagno del 40% in più di Flex Ltd.). Le azioni in borsa americana di JBL sono aumentate solo del 2% nel 2016, rispetto a un guadagno del 29% per analoghe e un guadagno dell’11% per l’S & P 500. Jabil è aumentata del 7% nel 2015 e del 25% nel 2014. Per l’anno fiscale 1Q21 (terminato il 30 novembre 2020), Jabil ha registrato un fatturato di 7,83 miliardi di dollari, con un aumento del 4% su base annua e del 7% in sequenza. Il fatturato ha superato nettamente la previsione del punto medio del management di 7,0 miliardi di dollari, in un intervallo compreso tra 6,7 ​​e 7,3 miliardi di dollari, e ha anche superato la previsione di consenso di 7,04 miliardi di dollari. Gli utili non GAAP o “core” sono stati pari a $ 1,60 per azione diluita nel 1trim21, in aumento del 53% rispetto a $ 1,05 dell’anno precedente e in aumento di $ 0,62 sequenzialmente dal 4trim20. L’EPS non GAAP fiscale del 1Q21 ha superato la guida del management di $ 1,25, all’interno di un intervallo $ 1,15- $ 1,35, e ha battuto la previsione di consenso di $ 1,27 per azione diluita di $ 0,32. In un calendario 2020 straordinario, le azioni JBL sono passate da un calo del 55% alla fine di marzo durante il crollo legato all’espandersi del Covid, a un progresso modesto di mercato dell’11% da inizio anno. Riteniamo che gli investitori non abbiano completamente scontato la crescita del business DMS della società e il potenziale di margine nel business EMS. Il CEO dell’azienda, Mike Mondello ha osservato che i risultati per il 1Q21 fiscale sono stati ampiamente superiori alle aspettative interne, portando a un fatturato record di $ 7,8 miliardi e un margine operativo centrale del 4,7%, in aumento di 100 punti base anno su anno, nonostante il trimestre dell’anno precedente fosse in tempi pre Covid. Il trimestre ha caratterizzato una performance equilibrata di EMS e DMS, con particolare forza nel cloud, nei dispositivi connessi e nella mobilità. DMS ha attinto sia dai mercati non tradizionali (non tecnologici) che da quelli tradizionali e riflette l’esperienza dell’azienda nella gestione dei materiali nei servizi EMS tradizionali di apparecchiature di elaborazione e di rete OEM durante la transizione al cloud. L’amministratore delegato ha fatto una sottile distinzione tra le due attività che sottolinea la loro natura complementare. DMS si concentra sull’espansione dei margini offrendo flussi di cassa affidabili. EMS, invece, si concentra sull’espansione dei flussi di cassa offrendo margini affidabili. Le due attività “rafforzano la nostra resilienza”, mitigando gli effetti negativi di un prodotto o mercato colpito da interruzioni macro, domanda ciclica o dinamiche di mercato impreviste. Jabil ha significativamente aumentato le sue prospettive di EPS chiave per l’anno fiscale 2021. L’esecuzione coerente ha portato il management a innalzare il proprio obiettivo di vendita annuale di oltre $ 1 miliardo di recente. Il mix di ricavi e la leva operativa sull’aumento delle vendite hanno portato a un incremento del margine di 10 bps alla guidance, del 4,1%. Solo negli ultimi 15 giorni, Jabil ha rivisto al rialzo la sua prospettiva di EPS core a circa $ 4,60 per il FY21, che è coerente con una crescita annuale di EPS del 50% in più. Il CFO dell’azienda, Mike Dastoor ha osservato che durante il 1Q21, le attività di apparecchiature di capitale per la sanità, l’automotive e i semiconduttori hanno tutte ottenuto risultati pari o vicini alle aspettative che erano già di livello elevato. La sovraperformance di queste sole unità avrebbe posizionato Jabil nella fascia alta della sua guida originale. In aggiunta a ciò, i clienti chiave nel settore della mobilità, dei dispositivi connessi e del cloud hanno registrato livelli inaspettatamente elevati di domanda nel trimestre. Al di sotto della linea operativa, la gestione del bilancio sta portando a un calo degli interessi passivi netti, mentre l’ampiezza regionale sta abbassando l’aliquota fiscale mista. Per il 1Q21, la business unit DMS (Diversified Manufacturing Services) di Jabil ha registrato un fatturato di 4,2 miliardi di dollari (54% del totale), in crescita del 13% su base annua. La gestione nel settembre 2020 ha determinato un fatturato DMS di circa 3,8 miliardi di dollari. Secondo il CFO, la forza era ampiamente guidata dalla mobilità, dalla sanità e dal packaging. Nel periodo stagionalmente più forte del segmento, il margine principale per DMS è migliorato di 70 punti base anno su anno al 5,7%. DMS costruisce involucri per prodotti Apple, inclusi iPhone e iPad. Ha anche altre attività ad alta velocità, come dispositivi indossabili, periferiche per PC, elettronica di consumo, che in genere mostrano una forza stagionale nel periodo che si avvicina al trimestre delle vacanze natalizie e di fine anno. Queste aziende hanno mostrato una forza stagionale più del normale, guidate dal principale cliente Apple. DMS comprende anche varie attività di confezionamento di prodotti sanitari e di consumo. Le operazioni sanitarie di Jabil stanno contribuendo alla lotta contro la pandemia da Covid19. Il settore degli imballaggi di consumo mostra continui trend forti tra la forte domanda di beni a sostegno dell’economia del rifugio a domicilio e, più recentemente, dell’economia ibrida parzialmente a casa e, in parte, al lavoro. La gestione relativa al settembre 2020 ha determinato un fatturato EMS di circa 3,76 miliardi di dollari, il che significa che l’attività EMS ha leggermente sovraperformato rispetto alle aspettative interne. Il margine core del 3,4% è aumentato di 100 punti base dal 2,4% dell’anno precedente. La forza in EMS è stata principalmente guidata dalla stampa digitale, dal cloud e dalle apparecchiature di capitale per semiconduttori. Quest’ultima categoria è stata a lungo un freno per il business EMS, ma sta mostrando segni di ripresa insieme alla domanda di soluzioni a semiconduttori per 5G, data center AI e IoT. Entrando nell’anno fiscale 2021, Jabil sta coordinando la sua pianificazione aziendale con gli sforzi per aumentare la reputazione dell’azienda a livello globale. L’azienda ha formato un consiglio di nove persone per affrontare le questioni di diversità e inclusione, che è di fondamentale importanza per un’operazione aziendale in più di 30 nazioni. Altrettanto importante, secondo il CEO, Jabil è il perseguimento degli obiettivi di sostenibilità influenzato dal “Decennio di azione” delle Nazioni Unite. Per il 2Q21 fiscale, l’azienda ha registrato un fatturato di $ 6,2- $ 6,8 miliardi e un EPS non GAAP di $ 0,82- $ 1,03 per azione diluita. Al punto medio del fatturato di 6,5 miliardi di dollari, le vendite aumenterebbero di circa il 7% all’anno e diminuirebbero del 16% stagionalmente. Al punto medio indicativo dell’EPS non GAAP di $ 0,93, i profitti per azione core aumenterebbero di oltre l’85% anno su anno. Jabil ha inoltre incrementato le sue vendite e la sua guida agli utili per l’intero anno dalla guida iniziale offerta tre mesi fa e ha costruito un business diversificato con posizioni di leadership in aree come la sanità e il packaging che forniscono rendimenti superiori alla media aziendale. Inoltre, ha anche mantenuto un’ampia e redditizia esposizione alla tecnologia hardware tradizionale. Il nostro modello misto per JBL indica un valore equo a metà degli anni ’70 $, in una tendenza al rialzo e al di sopra dei prezzi correnti.

Guadagni e analisi della crescita

Per l’anno fiscale 1Q21 (terminato il 30 novembre 2020), Jabil ha registrato un fatturato di 7,83 miliardi di dollari, con un aumento del 4% su base annua e del 7% sequenziale. I ricavi hanno superato nettamente la previsione del punto medio del management di $ 7,0 miliardi, in un intervallo compreso tra $ 6,7 e $ 7,3 miliardi, e hanno anche superato la previsione di consenso di $ 7,04 miliardi. Il margine lordo fiscale 1Q21 GAAP è stato dell’8,1%, rispetto al 6,7% nel 4° trimestre fiscale adiacente in sequenza e al 7,4% dell’anno precedente. Il margine operativo non GAAP è stato del 4,7% per il 1trim21, contro il 3,5% per il 4trim20 e il 3,7% un anno prima.

Gli utili non GAAP o “core” sono stati pari a $ 1,60 per azione diluita nel 1trim21, in aumento del 53% rispetto a $ 1,05 dell’anno precedente e in aumento di $ 0,62 sequenzialmente dal 4trim20. L’EPS non GAAP fiscale del 1Q21 ha superato la guida del management di $ 1,25, all’interno di un intervallo $ 1,15- $ 1,35, e ha battuto la previsione di consenso di $ 1,27 per azione diluita di $ 0,32. Per tutto l’anno fiscale 2020, i ricavi di 27,3 miliardi di dollari sono aumentati dell’8% rispetto ai 25,3 miliardi di dollari dell’anno fiscale 2019. L’EPS non GAAP ha totalizzato 2,90 dollari per azione diluita per l’anno fiscale 2020, in calo del 2% da 2,98 dollari per azione diluita per l’anno fiscale 2019. Per il 2Q21 fiscale, Jabil ha registrato un fatturato di $ 6,2- $ 6,8 miliardi e un EPS non GAAP di $ 0,82- $ 1,03 per azione diluita. Al punto medio del fatturato di 6,5 miliardi di dollari, le vendite aumenterebbero di circa il 7% all’anno e diminuirebbero del 16% stagionalmente. Al punto medio indicativo dell’EPS non GAAP di $ 0,93, i profitti per azione core aumenterebbero di oltre l’85% anno su anno. Jabil ha aumentato la sua guida alle vendite e ai profitti per l’intero anno fiscale 2021 rispetto alla guida iniziale offerta quasi quattro mesi fa. La direzione prevede ora un fatturato di circa 27,5 miliardi di dollari per il FY21, contro una previsione di 26,5 miliardi di dollari emessa a settembre. La previsione per il margine operativo core per l’intero anno è aumentata fino a circa il 4,1%, da un iniziale 4%. Su questa base, il management ora cerca circa $ 4,60 per azione diluita nell’EPS core, raccolto da $ 4,00. Sulla base dei risultati finali per l’anno fiscale 2020, Jabil sta guidando per circa l’1% di crescita dei ricavi ma un aumento del 55% in più nell’EPS core o non GAAP. Stiamo anche aumentando la nostra previsione preliminare di EPS non GAAP per l’anno fiscale 2022 a 5,01 dollari per azione diluita, da 4,56 dollari iniziali. Consideriamo queste stime fluide e soggette a revisione in base all’andamento della pandemia.     

Capacità finanziaria

 

La società ha aumentato i rendimenti per gli azionisti, lanciando un aggressivo programma di riacquisto di azioni nell’anno fiscale 2019 e aggiungendo $ 600 milioni in un’autorizzazione di riacquisto di due anni a settembre 2019. Il debito era di $ 2,73 miliardi nel 1trim21. Il debito era di $ 2,73 miliardi alla fine del FY20, $ 2,56 miliardi alla fine del FY19, $ 2,52 miliardi alla fine del FY18, $ 2,08 miliardi alla fine del FY17, $ 2,12 miliardi alla fine del FY16 e $ 1,67 miliardi alla fine del FY15. Durante il 2trim18 fiscale, Jabil ha migliorato la propria struttura del capitale con il rifinanziamento di titoli senior a 10 anni a un tasso di interesse più favorevole, eliminando le scadenze. La spesa in conto capitale nel FY20 è stata di $ 983 milioni, contro $ 1,0 miliardi nel FY19 e $ 800 milioni nel FY18. La spesa in conto capitale di Jabil si è moderata a $ 717 milioni nel FY17 da $ 924 milioni nel FY16 e $ 963 milioni nel FY15. Nell’ambito del suo quadro di allocazione del capitale, l’azienda intende restituire il 60% del flusso di cassa gratuito agli azionisti tramite riacquisti e dividendi. Dall’anno fiscale 2016, inoltre, la società ha restituito agli azionisti oltre 1,4 miliardi di dollari, principalmente tramite riacquisti. La base azionaria è stata ridotta da 193 milioni in circolazione nel FY16 a 152 milioni alla fine del FY20. In termini di rendimento per gli azionisti, il consiglio sta dando la priorità ai riacquisti rispetto all’aumento dei dividendi. Date le tendenze del prezzo delle azioni, cercheremo di aumentare i riacquisti una volta che il mercato si stabilizzerà. Jabil non ha aumentato il suo dividendo dall’ottobre 2011, quando ha aumentato il pagamento trimestrale del 14% a 0,08 dollari. Le nostre stime sui dividendi sono di $ 0,32 sia per il FY21 che per il FY22.

Rischi di gestione

Mark Mondello è CEO della società dal 2013. Bill Peters è il suo presidente. Il CFO di lunga data Forbes Alexander si è ritirato ed è stato sostituito dall’insider dell’azienda Michael Dastoor. L’ex CEO Tim Main è diventato presidente nel gennaio 2013, in sostituzione di William Morean (il figlio del fondatore). Il presidente Main è stato l’architetto dell’ampia espansione e transizione di Jabil. Il coronavirus rappresenta un grave rischio economico, sociale e sanitario per tutte le aziende, le nazioni e tutte le persone in generale. I governi, le aziende e gli individui stanno tutti rispondendo in modo aggressivo a questa minaccia, il che può aiutare a smorzare il peggio della pandemia. Jabil fornisce prodotti tecnologici che consentono la comunicazione, sia in gruppo che in isolamento, e i suoi mercati, nel lungo periodo, dovrebbero sopportare questa sfida. La turbolenza con il principale cliente DMS Apple sottolinea l’attuale turbolenza nella categoria dei dispositivi mobili, nonché il costo della forte dipendenza dell’azienda da un cliente. Crediamo che questo rapporto rimanga forte e ci aspettiamo che Apple rimanga un cliente importante e redditizio. Un altro rischio è che l’azienda non sarà in grado di migliorare le sue metriche operative per abbinare le prestazioni passate. Tuttavia, poiché l’azienda ha registrato una crescita sostanziale a seguito dello sviluppo del business e delle acquisizioni di nuovi contratti, siamo fiduciosi che, con il passare del tempo, il management possa ripristinare i margini.

 

Descrizione e valore dell’azienda

Jabil Circuit, con sede a San Pietroburgo, in Florida, è un attore globale di primo livello nel settore dei servizi di produzione elettronica (EMS). Per segmento, circa il 60% del fatturato totale deriva dal segmento Electronics Manufacturing Services (EMS) e il 40% dal segmento Diversified Manufacturing Services (DMS). Le aggiunte di Green Point e Nypro hanno aumentato le dimensioni del business DMS e aggiunto capacità di produzione verticale. Le azioni JBL vengono scambiate a 9,2 volte rispetto alla nostra previsione di EPS non GAAP FY21 e a 8,8 volte rispetto alla nostra proiezione FY22. Il P/E medio biennale per FY21-FY22 di 9,0 rimane al di sotto del P/E quinquennale finale (FY16-20) di 10,8. Rispetto al mercato in crescita, JBL è poco costoso. Le azioni vengono scambiate al 41% del multiplo di mercato su base al termine di due anni, rispetto a un P/E relativo storico del 59%. Il valore indicato dai pari è di circa $ 49, in una tendenza chiaramente in aumento e al di sopra dei prezzi correnti. Riteniamo che Jabil sia andata oltre gli ostacoli di esecuzione passati ed è ora posizionata per diversi anni in crescita del fatturato e di espansione dei margini leader di pari livello. L’azienda deve affrontare la sfida del Covid19, ma ci aspettiamo che questo rischio si risolverà nei prossimi trimestri. Stiamo ribadendo il nostro rating BUY su JBL e aumentando il nostro prezzo obiettivo di 12 mesi da $ 42 a $ 52. Il 18 dicembre scorso, a mezzogiorno, il JBL con  rating BUY è stato scambiato a $ 43,13, in calo di $ 0,96.