Basta scontri!

Diritti & Lavoro

Egr. Direttore,

gli avvenimenti sempre più drammatici che stanno accadendo ogni giorno in ogni angolo del mondo per colpa  del coronavirus, compreso la nostra bella Italia mi fanno fare qualche riflessione.

E’ possibile che da ogni parte ci si guardi sia tutto una lotte? A parte le numerose battaglie in atto sulla faccia del pianeta o minacciate, c’è una infinità di altri duelli. Per esempio, quelle lotte tra politici sia di opposizione che di maggioranza, tra governatori di regioni e governo, tra politica e magistratura, tra sindacati e governanti, tra imprenditori e governo per la chiusura delle aziende contro la pandemia, tra ministro della pubblica istruzione e presidenti di regioni per la chiusura delle scuole.

Ognuno di noi potrebbe compilare un elenco senza fine. E tutto così? Poi uno per non perdere del tutto la speranza si domanda: ma davvero quella che è la grande e purtroppo perpetua lotta tra il bene e il male, tra l’ordine e il disordine, tra la sfacciata abbondanza da una parte e il crescente impoverimento dall’altra, tra il soccorso e l’indifferenza è destinata a volgere ormai al peggio? O tornerà a prevalere in strati sempre più larghi di persone la cultura del vero senso della vita e dei suoi obbiettivi costruttivi? In questo periodo di questa grave malattia i cittadini chiedono ai nostri politici e ai nostri responsabili della sanità pubblica quando arriveranno i vaccini per poterci salvare? Vi ricordo inoltre cari gentiluomini che il popolo non metterà mai la testa sotto la sabbia e non sarà mai vittima di questi scontri continui tra di voi. Non  potete più scherzate con la gente che vive in povertà e nella miseria. Se non siete in grado di mettervi d’accordo per formare il nuovo governo Draghi, l’unica soluzione sono le urne! Pensateci!

Cav. Antonio Guarnieri