Cusmai nello staff di Emiliano

Cronaca

Il coordinatore regionale di Italia in Comune nominato con delega al rapporto e sviluppo degli enti locali 

Nella data di ieri, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha proceduto ad ufficializzare le nomine del suo staff politico, vera e propria cabina di coordinamento degli indirizzi programmatici regionali.

Tra queste, il governatore ha scelto componente dello staff con delega al rapporto e sviluppo degli enti locali il coordinatore regionale di Italia in Comune, Rosario Cusmai.

Una decisione che il gruppo apprezza -afferma il sindaco di Bitonto e vice coordinatore nazionale Michele Abbaticchio – quale segnale tangibile di attenzione verso il lavoro svolto da Italia in Comune Puglia nella sua dedizione ai territori locali. La nomina fiduciaria conferita a Rosario, pur attuata dal Presidente Emiliano nella sua piena discrezionalità, inevitabilmente acquisisce un chiaro valore politico visto il ruolo rappresentativo di Cusmai in Italia in Comune.

La nostra mission è sempre stata, infatti, quella di ridare centralità agli enti locali nelle decisioni più importanti a livello nazionale e regionale.

Due anni fa, abbiamo iniziato un percorso che ci ha visto indubbiamente protagonisti in Puglia, dal primo posto nel collegio del Sud alle europee nella lista con più Europa fino alle 64.000 preferenze ricevute nelle ultime competizioni regionali a sostegno della coalizione del centrosinistra e di Michele Emiliano.

Con la speranza che il lavoro politico del Presidente si rafforzi sempre di più con l’aiuto della nostra squadra, composta da più i cento amministratori locali pugliesi di ITC, nella programmazione delle future azioni di governance, porgiamo i migliori auguri di buon lavoro al nostro tesserato ed amico foggiano, attuale consigliere comunale del capoluogo.

Conoscendolo, non si risparmierà nel suo lavoro di valorizzazione delle autonomie locali.”

Con la nomina di Rosario Cusmai a consigliere politico per gli enti locali, Emiliano ha dimostrato di aver colto e apprezzato il senso del progetto di Italia in Comune: un nuovo modo, pragmatico, di fare politica. Che parte dai municipi, dai territori, dalle aree industriali che chiedono strategie di sviluppo, dalle campagne che invocano di non essere più trascurate, dalle periferie che reclamano diritti, lavoro, legalità. Rosario, con la sua empatia e la sua capacità di ascolto, e con tanti amministratori come noi al suo fianco, saprà portare nella presidenza della giunta regionale le voci delle nostre comunità e i progetti concreti di chi opera nelle province pugliesi per rimettere in moto l’economia dopo la crisi“, è stato il commento di un altro amministratore Itc, Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva della Fonti e vicecoordinatore regionale all’interno del partito.