Giornata della Memoria

Cronaca

LETTERE AL DIRETTORE

Egr. direttore,

la Giornata della Memoria, deve essere per noi cittadini Europei ed in modo particolare per noi italiani ricordata e commemorata sempre non solo il 27 gennaio. Per dare concreta visibilità al nostro amore verso chi ha sofferto per crimini di guerra nei lager. Tutti devono ricordare ogni giorno quegli uomini, donne e bambini che hanno sofferto e sono morti per la malvagità di altri esseri umani che di umano non avevano niente, con deportazioni in campi di concentramento, come quei lager di Auschwitz. La crudeltà dell’essere umano nei confronti di altre persone non deve mai essere cancellata dalla memoria di tutti noi. Occorre intensificare il ricordo attraverso le scuole, le istituzioni affinché le giovani generazioni non dimentichino il loro passato, ma ne facciano un bagaglio storico-culturale per evitare di commettere gli stessi errori ” etico razziale” che hanno distinto la seconda Guerra Mondiale.

E’ vero che la storia non può essere cambiata;  ma,  con l’aiuto  di tutti coloro che fanno parte di questo momento storico, possiamo renderla migliore,

uniti e solidali nel ricordare tutte quelle pagine di dolore e fare in modo che non si ripetano mai più in nessun angolo dell’Europa e del mondo.

Cav. O.M.R.I. Antonio Guarnieri