Il giornale on line RADICI , giornale internazionale completamente rinnovato

Cronaca

RADICI( www.progetto-radici.it ) il giornale internazionale per l’informazione dedicata ai nostri connazionali oltre confine, parla il linguaggio della gente comune, dei lettori che spesso sono anche elettori. Le nostre news si arricchiscono di gallerie fotografiche, di video in full HD, dei bottoni social e della possibilità di commentare.

Radici è l’organo di stampa dell’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, ANIM APS :l’organizzazione internazionale no profit, presieduta dal Dr.Antonio Peragine, direttore della testata on line RADICI. (www.progetto-radici.it)

Radici è un giornale online di notizie dall’Italia e dal mondo. E’ una vetrina di eventi e attualità che descrive senza condizionamenti le notizie  italiane ed estere di interesse degli italiani nel mondo.

Suddivisa in più rubriche Radici intende dedicare spazio al turismo con itinerari di viaggio da nord a sud dell’Italia, uno sportello di consulenza legale, condominiale e amministrativa, interviste alle eccellenze italiane in Italia e nel Mondo, all’emigrazione italiana nel mondo con l’Osservatorio dell’Emigrazione Italiana del MONDO (OEIM) al mondo dei vini e dei sapori, allo stile e ai piaceri della vita, agli avvenimenti di cultura e intrattenimento e alla cura e benessere del corpo e dell’anima oltre ad altre rubriche. Non mancheranno i pareri esperti su temi di ogni genere attraverso la realizzazione di interviste e inchieste.

Per questo tra gli obiettivi futuri abbiamo soprattutto la voglia di crescere ancora, conquistare sempre più spazio su internet, sui social network. Coinvolgere un numero ancora più importante di persone nel progetto e migliorarsi sempre, a livello di contenuti, grafica e fruibilità del sito.

Il quadro  degli emigrati italiani nel mondo ha  una dimensione storica molto radicata e strutturata che continua ad evolversi e a mutare volto. Progetto Radici si propone di seguire  la  dinamicità, che rende gli italiani tra i più grandi popoli migranti di sempre, attraverso un design completamente rinnovato e moderno.

Il nostro progetto di rinnovamento parte da un obiettivo chiaro: mettere a disposizione di tutti, uno strumento utile e facilmente fruibile . Uno spazio che privilegia la costruzione di relazioni internazionali e interculturali , l’aggiornamento costante e la condivisione delle informazioni.

Abbiamo il piacere di annunciarvi il debutto del nostro nuovo sito, che come potete notare, si presenta con una grafica rinnovata e un layout fresco. Il restyling che abbiamo voluto per il nostro sito non tocca solo la veste grafica, ma anche la sua struttura, che si amplia di nuove categorie e contenuti, e diviene un prezioso strumento di comunicazione per tutti coloro che vogliono conoscere le news nazionali e internazionali

Siamo entusiasti di annunciare  il nostro nuovo sito, che è stato realizzato dall’ign Filippo Lisi  nell’ambito di un progetto globale di rinnovamento volto a veicolare efficacemente l’immagine di Progetto Radici  attraverso gli strumenti multimediali attualmente disponibili.

Il nuovo sito, oltre a proporre una nuova veste grafica in linea con l’identità degli italiani nel mondo, è stato pensato e progettato intorno al lettore così da garantire una fruizione semplice, veloce ed intuitiva anche agli utenti che approcciano per la prima volta .

Il nuovo sito presenta un layout grafico capace di coniugare funzionalità e design, così da rendere maggiormente semplice e veloce la fruizione delle informazioni contenute.

Una veste grafica rinnovata, dal sapore moderno e dinamico, per raccontare un giornale  in costante crescita e sempre rivolto verso l’innovazione.

La redazione di Radici apre le porte alle nuove collaborazione nel mondo. Sono i benvenuti coloro che potranno dare un contributo alla conoscenza, informazione e diffusione delle problematiche degli italiani nel mondo e della cultura straniera.

Il Direttore Antonio Peragine.

direttore@progetto-radici.it

redazione@progetto-radici.it

collabora@progetto-radici.it

Tags: Radici, progetto-radici, antonio peragine