Le varianti del Covid rappresentano “un problema serio”  per Anthony Fauci

Cronaca

“Il tema delle mutazioni va preso in considerazione”, ha aggiunto l’immunologo, che si è poi detto “molto preoccupato” dal rifiuto del vaccino da parte di sanitari

© Patrick Semansky / POOL / AFP

– Anthony Fuci viene vaccinato

Le varianti del Covid in circolazione rappresentano “un problema serio” e “vanno considerate seriamente”. Ne è convinto l’immunologo americano Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseas. “Quella inglese è una variante più contagiosa che porterà più infezioni, più ricoveri e più decessi”, ha spiegato, in collegamento con ‘Che tempo che fa’, su Raitre . E ha aggiunto: sul fronte del vaccino “siamo nella gamma di protezione, ma il problema delle mutazioni è da prendere seriamente in considerazione”.

Fauci si è poi detto “molto preoccupato” per il rifiuto del vaccino da parte di alcuni operatori sanitari. “Serve una campagna di informazione reale tra la gente per convincere tutti a considerare le ragioni del perché fare o non fare il vaccino. Se il personale medico rifiuta di vaccinarsi, tutti possono sentire di avere il diritto di dire ‘io non prendo il farmaco”.  “I vaccini in generale sono tra gli interventi più sicuri che si possano effettuare in medicina”. ha assicurato. “A eccezion fatta di reazioni allergiche e anafilattiche rarissime (6 per un milione) non ci sono stati eventi avversi che abbiamo notato. L’incidenza degli effetti avversi è talmente bassa che i benefici sono sicuramente meglio dei rischi”.

Secondo l’immunologo, però, è importante che anche i vaccinati continuino a portare la mascherina poiché non si conosce la capacità di contenere il contagio. “Non sappiamo ancora se i vaccini possono contenere la capacità di trasmettere il virus, se uno ne è colpito”, ha osservato, “sia col prodotto Moderna che con quello Pfizer è garantita una copertura tra il 94 e il 95 per cento”, ed è quindi lecito dire che non ci si ammala in modo grave. La protezione c’è, ma è importante continuare a portare la mascherina perché nessuno può sapere se, anche senza sintomi, anche con il vaccino, risulta contagioso o meno”.Le farmacie sono “uno dei luoghi ideali per somministrare il vaccino anti-Covid e noi negli States stiamo espandendo i centri”, ha aggiunto, spiegando che la creazione di nuovi centri dove inoculare le dosi del vaccino “è uno dei programmi del presidente Joe Biden“.

Dopo l’assalto a Capitol Hill “la sicurezza a protezione mia e di mia moglie sono state raddoppiate”, ha raccontato Fauci. “È inaccettabile e una vergogna” che ci sia bisogno di proteggere scienziati e alti funzionari. “Negli Stati Uniti siamo in un momento di divisione estrema, come dimostra l’assalto al Campidoglio. Ma il presidente Biden non lascerà che la politica interferisca con la scienza, saranno i dati medici e scientifici ad essere seguiti” nella lotta alla pandemia. Il presidente lo ha detto pubblicamente e anche in privato al nostro team”., ha aggiunto Fauci. L’obiettivo del nuovo presidente Usa, con cui “ci sentiamo ogni giorno”, sarà “accelerare nelle vaccinazioni” anche grazie al miglioramento della  “collaborazione tra il Governo federale e il governo dei vari Stati”, ha garantito. Agi

Tag: VACCINO, CORONAVIRUS, ANTHONY FAUCI,