Ci vuole una Chiesa moderna!

Arte, Cultura & Società

LETTERE AL DIRETTORE

Egr. Direttore,

i nostri giovani ma anche gli adulti faticano a trovare  dei riferimenti nelle nostre parrocchie. Siamo in una Chiesa che comunica molto ma ascolta poco. Ecco perché il ruolo di chi ha le responsabilità nelle nostre parrocchie e nelle nostre Diocesi devono essere un esempio molto importante per insegnare agli adulti uomini e donne, ma in modo particolare ai giovani a crescere in una comunità cristiana e in una società giusta. Il clero deve prendere esempio dal nostro Papa Francesco. La nuova generazione fatica a trovare delle risposte nelle nostre parrocchie. I giovani hanno bisogno di riferimenti giusti, moderni e di sacerdoti   leali, onesti e che sappiano guidare  anche nelle scelte della vita. Le vocazioni sacerdotali e religiose sono diminuite nelle nostre città e nei nostri piccoli paesi.

Non è il caso di aprire anche il Diaconato e il Sacerdozio anche alle Donne, dopo l’apertura di Papa Francesco al lettorato e accolitato e ministro straordinario per la comunione? Molti sono disorientati di fronte a una Chiesa di conservatori   e autoritari perché non riesce a dare delle risposte univoche ai Cristiani. Ricordiamo al clero ma anche a chi ha incarichi religiosi nella nostra Chiesa che i fedeli uomini, donne e giovani bisogna anche saperli ascoltare. Siamo in una Chiesa che trasmette molto, ma ascolta poco. Forse il punto debole sta che i giovani non riescono più a seguire come nel passato le nostre parrocchie. Di chi la colpa?  Ci devono essere delle molle che devono scattare: i Cardinali, i Vescovi e i preti, devono parlare un’unica lingua, quella del nostro

“Papa Francesco” e trovare un punto d’incontro per il bene della nostra chiesa e dei nostri

giovani.  Ci vuole anche un cambiamento nelle nostre parrocchie ci vuole una mentalità moderna e un’apertura alle donne come ha fatto Papa Francesco in questo inizio anno 2021.

Per far rimanere i fedeli: uomini, donne e giovani nelle nostre parrocchie forse dovremmo cambiare metodo, forse ci vuole  un catechismo nuovo e moderno, ma anche un aggiornamento del clero. I laici devono essere protagonisti nelle parrocchie, non solo esecutori di ordini. Il mondo è cambiato ed anche la nostra Chiesa deve cambiare!

Cav. Antonio Guarnieri