Esecutivo estemporaneo?

Diritti & Lavoro

Premesso che non abbiamo sentore su come potrebbe “migliorare ” l’Esecutivo PD/M5S, restiamo perplessi sull’atteggiamento del nostro Parlamento. Questo Governo potrebbe serbare amare sorprese. E’ dal 2017 che ci barcameniamo in una sorta di limbo politico del quale stentiamo a vedere la conclusione. Intanto, il quadro istituzionale s’è evoluto in modo non proprio favorevole a questo Governo per il passato improponibile.

Il Paese, com’è noto, continua a essere in fibrillazione e lo sconcerto non è venuto meno proprio per i provvedimenti economici, salvo improbabili aggiustamenti, che vedranno la luce con quest’anno. Nessuno degli italiani si sente soddisfatto. Persistono, infatti, delle realtà che non favoriscono l’auspicata ripresa socio/economica nazionale. Ci sono troppe perplessità per dare forza a questo Esecutivo nato da un compromesso e che potrebbe evolversi con prerogative imprevedibili. Anche sulla campagna vaccinale si evidenzia una certa “confusione”.

Senza essere indovini, riteniamo che questo Governo, come quelli che lo seguiranno, dovrà tener conto di una Penisola saldamente inserita in UE e con necessità di “rivedere” le regole del gioco politico. Non sappiamo, per oggettività, come potrebbero svilupparsi le strategie di questa squadra di Centro/Sinistra al “tramonto”. Probabilmente, i Ministri continueranno a “contare” poco. Sul Primo Ministro preferiamo mantenere “in pectore” il nostro pensiero; anche perché avremmo ben poco da palesare. Nel Governo non ci sono figure di “primo piano”. Solo speriamo che questo Esecutivo estemporaneo non ci faccia rimpiangere gli ultimi due che l’hanno preceduto. Anche in politica la “lezione” dovrebbe servire. O no? 

 

Giorgio Brignola