Al via da Taranto la soprintendenza nazionale del patrimonio subacqueo

Diritti & Lavoro

Barbara Davidde nominata soprintendente

TARANTO – Al termine di una procedura di interpello, il ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, ha nominato Barbara Davidde a capo della Soprintendenza nazionale del patrimonio subacqueo.

Istituita a fine 2019, la Soprintendenza nazionale per il patrimonio culturale subacqueo, con sede a Taranto e due centri operativi a Napoli e Venezia, cura lo svolgimento delle attività di tutela, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale subacqueo. Nel territorio della Provincia di Taranto, il soprintendente svolge anche le funzioni spettanti ai soprintendenti Archeologia, belle arti e paesaggio.
“L’archeologia subacquea è uno dei settori di ricerca più importanti del nostro Paese”, ha dichiarato il ministro Franceschini in occasione dell’insediamento della soprintendente. “Siamo un paese circondato dal mare e abbiamo un ricco patrimonio culturale sommerso che va ancora studiato, salvaguardato e valorizzato”, ha aggiunto, concludendo che “con la nomina della soprintendente Davidde, a cui faccio gli auguri per l’importante compito che è chiamata a svolgere, le operazioni di tutela e le attività di ricerca troveranno nuovo impulso e nuovo slancio”. (aise)