Bari: Montalto e Galano, per il momento, non si muovono. Di Noia difficile ma non impossibile

Sport & Motori

Foto: Tuttomercatoweb.com

Dopo le notizie divulgate da noi ieri mattina secondo le quali ci sarebbe stato un interessamento del Pescara verso il centravanti del Bari Montalto, il procuratore dello stesso ha, almeno per il momento, smentito le attenzioni in quanto il giocatore vuol rimanere a Bari.

Per Galano, invece, da Pescara fanno sapere che l’ex barese non si muoverà dalla città adriatica in quanto necessario per la risalita in classifica.

Si sa, le notizie vanno e vengono, dapprima i procuratori dicono una cosa, il giorno dopo le smentiscono giusto per creare pathos intorno all’operazione ma soprattutto per generare una crescita economica in caso di cessione.

Dunque le notizie fornite da noi ieri mattina sono reali e carpite da fonti assolutamente ufficiali.

Capitolo Di Noia: il giocatore farebbe carte false per tornare a Bari ed il Chievo lo darebbe pure, ma occorre un’offerta congrua da parte del Bari per smuoverlo da Verona in quanto la società clivense lo lascerebbe andare solo definitivamente e non in prestito, pertanto il Bari oltre a scucire soldi per l’acquisto, dovrebbe uscirne altri per un corposo contratto bi-triennale. Insomma, l’operazione appare difficile ma, ovviamente, non impossibile. Inoltre il Bari avanzerebbe pure perplessità sulla situazione fisico-atletica del giocatore in quanto fermo da tempo.

Per Cianci, invece, sentito il DS del Bari Romairone, dopo un iniziale e reale interessamento, pare che il capitolo sia definitamente chiuso, ma anche in questo caso, come suol dirsi, mai dire mai. Siamo ancora al 3 gennaio ed il mercato chiuderà a fine mese e tutto può accadere.

Altre voci fin qui divulgate riteniamo inutile diffonderle in quanto non hanno alcun fondamento di verità.

Massimo Longo