Bonus Pubblicità: ultima scadenza 8 febbraio

Cronaca

Rinviata la scadenza per l’invio della dichiarazione sostitutiva sugli investimenti pubblicitari effettivamente realizzati nel 2020: imprese, autonomi ed enti non commerciali ammessi al beneficio fiscale (l’elenco è online) potranno comunicare l’investimento sostenuto entro l’8 febbraio 2021.

La dichiarazione per il bonus pubblicità si trasmette per via telematica, dall’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, con credenziali SPID, Entratel, Fisconline o CNS, seguendo il percorso: Servizi per > Comunicare > Credito d’imposta investimenti pubblicitari.

Una volta terminato il periodo di presentazione delle dichiarazioni sostitutive, il credito d’imposta sarà ufficialmente riconosciuto ai beneficiari, che potranno utilizzarlo in compensazione, dopo cinque giorni lavorativi, presentando il modello F24 tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, con codice tributo 6900.

Ricordiamo che per il solo 2020, il credito d’imposta pubblicità  è concesso nella misura del 50% del valore degli investimenti effettuati (entro i limiti del regime de minimis), senza il requisito dell’incremento almeno dell’1% rispetto al valore degli investimenti effettuati, sugli stessi mezzi d’informazione, nell’anno precedente. Il credito spetta per la pubblicità sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e sulle emittenti televisive e radiofoniche nazionali non partecipate dallo Stato.