Umberto Puato Presidente di CulturAmbiente e Centro per la Pace, grande esempio di “umanitarismo”

Umberto Puato Presidente di CulturAmbiente e Centro per la Pace, grande esempio di “umanitarismo”

Giovanni Mercadante

foto di copertina Prof. Arch. Umberto Puato

Un’Associazione che si ispira ai nobili principi della società umana spaziando dalla cultura, all’ambiente e alla pace. 

Ispiratore, fondatore e Presidente di questo organismo, con sede a Guidonia Montecelio-Roma (con più delegazioni distaccate in Italia e all’Estero) e che unisce due sezioni: “CulturAmbiente” e “Associazione Internazionale & Centro per La Pace”, è  il Prof. Arch. Umberto PUATO. 

Il 10 gennaio 2021 è previsto un riconoscimento a diverse personalità che si sono distinte nelle loro attività professionali, tra cui alcuni pugliesi; la cerimonia è programmata a Castel Gandolfo (Roma), salvo restrizioni anticovid.

Con oltre 40 anni di attività nel sociale, il Presidente U. Puato  ha dimostrato finora grandi capacità di relazionarsi ad ogni livello, grazie soprattutto al suo solido background professionale, con un curriculum, solido e corposo, che rappresenta l’attestazione del suo elevato profilo accademico.

I suoi interessi culturali sono molteplici, con attività anche di docenza in discipline grafiche e storico-artistiche, tecniche e tecnologiche, architettura, archeologia industriale e museografia negli Istituti statali superiori (Riforma Brocca) e presso la Facoltà di Architettura-Università degli Studi di Roma “La Sapienza”; inoltre si è dedicato alla “musealizzazione” di opifici e attrezzature industriali e di impianti molitori.

Prof. Arch. Umberto Puato

Ha svolto per molti anni attività di organista e di concertista, conseguendo titoli accademici presso il Conservatorio di Musica “L. Refice” di Frosinone. Nella Scuola Pontificia di Musica “T.L. da Victoria”-PIMS di Roma, dove ha studiato per oltre 10 anni, ha potuto svolgere attività didattica saltuaria di teoria e solfeggio, pianoforte, armonium e organo liturgico.

Insignito di numerosi riconoscimenti anche internazionali per l’attività scientifica, didattica, per attività culturali e di volontariato, ha ricevuto tra l’altro  la prestigiosa Laurea Honoris Causa della “The Constantinian University”, Rhode Island (U.S.A.) per meriti scientifici (Prof. H.C.) (1997).

Ideatore di numerosi progetti culturali e per la Pace (anche di portata internazionale) che hanno contribuito pacificamente alla lotta legale contro la delinquenza e il sopruso e alla conclusione di guerre nell’Est Europa (concerti per organo, scritti, mostre, convegni e, in particolare, un vasto “Progetto San Francisco”, approvato dalla Santa Sede, dalla  Presidenza della Repubblica e del Consiglio dei Ministri, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e patrocinato dalla Fondazione Guglielmo Marconi insieme a molteplici Istituzioni religiose e laiche, pubbliche e private, ancora in atto.

Inoltre, è autore di centinaia di scritti e numerose pubblicazioni.

 

Dal 2005 dirige il “Centro per la Pace” (ora unitosi con “CulturAmbiente”) con sedi e delegazioni in Roma, Guidonia Montecelio, Tivoli, Pesaro-Urbino, Rieti, Viterbo, Bologna, Bari, Reggio Calabria, Palermo, Il Cairo (Egypt), San Francisco Ca. (USA), Belgrado (Serbia), Gerusalemme (Israele), Seoul (Korea), Niagara Falls (Canada), Medenine (Tunisia) ed organizza eventi, manifestazioni, spettacoli, incontri culturali, musicali e ricreativi con Istituzioni, Enti pubblici e privati, altre Associazioni culturali e di volontariato, azioni concrete di solidarietà e messaggi di Pace.

Da alcuni anni questo significativo incarico trova concretezza anche nell’organizzazione sul territorio di progetti socio-sanitari con partecipazione pubblico-privato, eventi culturali, manifestazioni di auto e moto storiche e d’epoca, spettacoli musicali e teatrali, sfilate di moda, mostre di arte, promozione culturale di professionisti, artisti e giovani preparati ma meno noti; azioni di solidarietà, in particolare nell’ambito sanitario, con la partecipazione di note istituzioni e cittadini di diversa estrazione sociale.

E’ l’ideatore del “PREMIO INTERNAZIONALE SAN FRANCESCO-SAN FRANCISCO INTERNATIONAL  AWARD” ©, conferito a personalità internazionali che si sono distinte per una Vita dedicata alla Pace, ai Poveri, al Rispetto della Natura e dei Diritti Umani Internazionali. Nella prima edizione il “PREMIO SAN FRANCESCO” di CulturAmbiente, denominato “Musica per la Pace”, è stato assegnato a Sua Santità Papa Giovanni Paolo II nella prestigiosa sede del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma.

Nell’anno 2012 gli è stato conferito il riconoscimento di “Ambasciatore di Pace” nella Sala Consiliare della Città di Assisi.

Da quell’anno in poi si dedica a tempo pieno ad attività di comunicazione di una Cultura di Pace di respiro internazionale, creando progetti, realizzando convegni, eventi, premi, interventi scritti e interviste, promuovendo attività di volontariato culturale, sociale, assistenziale, medico, legale.

Oltre al “Premio San Francesco” (dal 1996), l’architetto Puato ha ideato e realizzato altri premi nazionali e internazionali dedicati al riconoscimento di attività meritevoli, ma spesso ignorate, nel campo del volontariato, imprenditoria, moda, arte, cultura, medicina, cinema,  nel mondo pubblico e privato, religioso e laico di diverse fedi e culture.

Da ricordare, in particolare, il “Premio Internazionale San Francesco – INDIA”, dedicato alla memoria del Mahatma Gandhi (Chennai-India, 2015 – 25 Patrocini internazionali e interreligiosi).

 

Ha consegnato il “Premio Internazionale San Francesco” a numerose personalità del mondo della Cultura, Scienza, Arte, Scuola, Impresa, Giustizia, Forze Armate, Istituzioni pubbliche e private, Autorità religiose e laiche, Associazioni culturali e di volontariato, cittadini meritevoli di particolare riconoscimento e, “in primis” a S. S. Papa Francesco, a S. S. Papa Benedetto XVI e al Presidente della Repubblica Italiana On.le Dott. Sergio Mattarella per le loro  attività internazionali in favore di una reale ecumenica pacificazione dei popoli.

Per la sua lunga attività ultra quarantennale in favore della Cultura e della Pace il Prof. Puato ha ricevuto ulteriori nomine di Ambasciatore da prestigiose Istituzioni internazionali, quali:

WAOHS-World Academy of Human Sciences (O.N.U. – European Commission);

-NOHE-Noble Order for Human Excellence (O.N.U.);

-WHC-World Humanity Commission;

-UNV-United Nations International Volunteer;

nonché di Professore della HUA – Humanistic University of Americas (O.N.U.);

e riconoscimenti di alto valore morale, tra questi:

– “Ordine della Croce d’Oro” – Fondazione Papa Clemente XI Albani;

– “Distinguished Leadership Award 2016” – The Home of Letters (India);

– “Targa Città di Guidonia Montecelio” per 40 anni dedicati ai Beni culturali e alla Pace;

– “Premio Pace Libertà e Diritti Umani” – Menotti Art Festival, Spoleto 2019

– “Gioconda’s Smile Award” 2019 – “Pacis Magnificus Nuncius” per i 500 Anni di Leonardo da Vinci, Roma 2019;

– “Manager of Global Peace & Justice”, Svezia 2020.


Redazione

Redazione