Il mercato di gennaio in funzione della vittoria del torneo

Il mercato di gennaio in funzione della vittoria del torneo

E’ vero che il Presidente De Laurentiis, dalle ultime tre gare, si aspettava nove punti come strenna natalizia ed invece, i ragazzi d Auteri, ne hanno racimolato solo cinque rosicchiano solo tre punti dalla capolista, ma è altrettanto vero che sei punti di distanza dalla Ternana, con venti gare al termine e col vantaggio dello scontro diretto a Terni, non sembrano, poi, così insormontabili anche perché si attende un fisiologico calo da parte degli umbri che, vivaddio, non possono viaggiare sempre a quei ritmi forsennati. E su queste basi che, nel corso delle feste natalizie, la dirigenza si è sentita telefonicamente per mettere a punto la campagna rafforzamento di gennaio, una campagna cospicua per la quale De Laurentiis metterà sul piatto qualche milione di euro che dovranno servire al reperimento di quei rinforzi necessari per dare scacco agli umbri o, quanto meno, malauguratamente, per sbaragliare tutti nella lotteria dei playoff.

Col tetto di 24 giocatori a rosa e la relativa mancanza di posti per innestarne qualcuno, si renderà necessaria la cessione di alcuni giocatori. Certe le partenze di Hamlili e di Corsinelli che, fin qui, sono stati utilizzati molto poco. L’italo marocchino è richiesto dal Monopoli ed in caso di cessione occorrerà reperire un suo omologo, Corsinelli, invece, ha richieste negli altri due gironi ed anche in questo caso, ove dovesse partire, sarà necessario dotarsi di un altro esterno di centrocampo.

Appare pressoché segnata anche la sorte di Perrotta che, con ogni probabilità, verrà messo sul mercato. Si cercano uno-due difensori centrali di cui uno dotato di velocità, mentre per Minelli si attende il superamento dei problemi cardiaci venuti fuori durante un allenamento. Relativamente ad Andreoni, che è alle prese con una fastidiosa pubalgia, si valuterà se disfarsene o meno. In tal caso sarà necessario un altro esterno di centrocampo anche perché, il gioco sulle fasce, per il gioco di Auteri, è fondamentale e fino adesso non è che abbia inciso più di tanto. E comunque tutti coloro i quali sbarcheranno a Bari dovranno essere pronti per essere gettati nella mischia sin da subito, non può, il Bari, attendere che si integrino o che, malauguratamente, debbano attendere eventuali convalescenze in quanto arrivati infortunati, devono essere pronti sin dalla prima gara utile.

Poi c’è Simeri che ha estimatori sia in C (Perugia) sia in B (Reggiana), ed il Bari se ne priverebbe pure ma solo davanti ad un’offerta congrua. In caso di partenza sarà necessario dotarsi di un’altra punta pesante.

Mentre le strade tra Loreno Cassia e quelle del Bari, da oggi, si dividono ufficialmente.

Massimo Longo


Massimo Longo

Massimo Longo