Gli alieni esistono: scottanti rivelazioni ed accordi coi governi

Gli alieni esistono: scottanti rivelazioni ed accordi coi governi

Inquietanti rivelazioni di Roberto Pinotti e di Haim Eshed : da anni gli extraterrestri sono in contatto con il  Governo USA ed hanno stretto accordi.

Il 12 dicembre 2020,  durante la puntata di “ITALIA SI!”  negli studi  della RAI sono state fatte pesanti rivelazioni in merito all’ esistenza degli alieni e ad accordi che gli stessi hanno fatto con il Governo USA.  Le dichiarazioni sono di Roberto Pinotti,  fondatore e presidente del centro ufologico nazionale ed Haim Eshed, ex capo della sicurezza spaziale di Israele dal 1981 al 2010.
Secondo Eshed, se lo stesso avesse rivelato 5 anni  fa, che gli alieni e il Governo USA sono in contatto, sarebbe stato sicuramente internato in un ospedale; ma ora i tempi sarebbero per lui maturi affinchè la gente sappia tutto questo. Stati Uniti ed extraterrestri avrebbero altresì firmato un accordo di non rivelazione in quanto l’opinione pubblica rimarrebbe scossa a tal punto da innescare processi collettivi incontrollabili. Varie autorità americane, anche in ambito difesa,  non hanno mai smentito tali dichiarazioni; Eshed afferma infatti che Trump sappia tutto ed anche l’ex presidente  Obama abbia affermato di non poter dire nulla in merito all’esistenza di extraterrestri.https://www.corrierenazionale.net/2020/12/27/gli-alieni-esistono-scottanti-rivelazioni-ed-accordi-coi-governi/

Roberto Pinotti ha affermato di essere a conoscenza dell’esistenza di alieni e che gli USA lo sappiano già dal 1971-72 quando egli stava preparando una conferenza ed era stato avvicinato da due ufficiali americani confidandogli che “gli ufo esistono,abbiamo trovato oggetti caduti al suolo, cadaveri dei piloti ed il governo sa tutto”. Già nel 1990,  Pinotti pubblicò un libro nel quale erano scritte le medesime attuali affermazioni di Eshed.
Inoltre, nel 2014, il TG1 riportò le parole della nipote di Eisenhower nelle quali la stessa affermava che già nel 1954 gli USA erano in contatto con gli alieni .

Nel 2018 il noto musicista e compositore Riccardo Guida ha pubblicato l’album “Hybrid Concept”, venduto in tutto il mondo e sold out in USA e Giappone. L’artista poneva l’attenzione sul tema degli alieni ed in particolare  il titolo dell’Album Hybrid Concept fa riferimento  a svariati studi e teorie  riguardanti la manipolazione  genetica aliena di alcuni faraoni dell’antico Egitto . “Akhenaton”,  opera presente nell’album, rimanda infatti al faraone egizio famoso per essere stato l’ultimo faraone alieno e primo faraone monoteista con il DNA modificato da civiltà extraterrestri.

Vi è in oltre il brano “The passage” che potrebbe alludere ad una transizione, forse verso una nuova epoca. Scorrendo tutti i titoli delle opere, si potrebbe anche pensare che si tratti di collegamenti sempre di rimando ad alieni e umanità, ma d’altra parte non è semplice scavare nella mente di un artista definito genio musicale controcorrente.
Degna di nota è anche l’affermazione di Haim Eshed in merito ad una base su Marte nella quale si troverebbero americani ed extraterrestri, firmatari di un contratto per l’esecuzione di esperimenti da parte degli alieni.  Gli extraterrestri sarebbero infatti curiosi di fare esperimenti sull’umanità e di conoscere il tessuto dell’universo.

Certo è che per farsi un’idea,  la gente può basarsi su svariate dichiarazioni di personaggi autorevoli  e documenti declassificati e non, che si susseguono dagli anni ’50 ad oggi.

Silvia Pedra


Redazione

Redazione