Bando prorogato per imprese culturali e turistiche

Bando prorogato per imprese culturali e turistiche

La Notte: “Imprenditori pugliesi colgano l’occasione”

Prorogato al 15 febbraio 2021 il bando da 50 milioni di euro

La Giunta Regionale ha prorogato al 15 febbraio 2021 il termine per la presentazione delle istanze a valere sugli avvisi “Custodiamo il Turismo in Puglia” e “Custodiamo la Cultura in Puglia”, che prevedono, in favore delle micro, piccole e medie imprese pugliesi, aiuti in forma di sovvenzione diretta per un ammontare totale di 50 milioni di euro. “È un altro passo in avanti verso il sostegno alle imprese culturali e turistiche che hanno subito i grandi contraccolpi della pandemia e uno strumento utile a riprendere tutte quelle azioni finalizzate alla valorizzazione del marchio Puglia in Italia e nel mondo”, afferma il consigliere regionale dei Popolari con Emiliano Francesco La Notte.

Le misure straordinarie di Aiuto, programmate dalla Regione Puglia e gestite da ARET Pugliapromozione in qualità di Organismo intermedio, hanno una dotazione finanziaria rispettivamente di 40 milioni di euro per PMI pugliesi del Turismo e di 10 milioni di euro per PMI pugliesi della Cultura, a valere sul POR Puglia 2014-2020. Con la proroga sono state introdotte anche altre importanti novità che consistono nella estensione dei codici Ateco e nella riduzione del 30% della soglia di fatturato.

Sin dall’avvio delle misure, dal 5 ottobre a oggi, sono pervenute 649 istanze, di cui 445 istanze per il Turismo, per un importo richiesto di euro 10.747.755, e 204 istanze per la Cultura, per un importo di euro 3.433.103. Un volume finanziario totale di sovvenzioni richieste pari a euro 14.180.858,00.

“Allo stato attuale vi sono, dunque, ancora risorse disponibili. Possono candidarsi quindi con nuove istanze sia le imprese che non avevano potuto partecipare, sia quelle risultate inammissibili nel precedente bando, ricorrendone i presupposti. L’invito ai numerosi e validi imprenditori pugliesi che operano in questi due settori è quello di cogliere l’importante opportunità messa a disposizione dalla Regione Puglia”, conclude il consigliere La Notte.


Redazione

Redazione