Ecoballe in Campania. Il ministro Costa: “la competenza non e’ dello Stato”

Il Ministro dell’Ambiente, il Generale Sergio Costa, ha dichiarato: “Le ecoballe sempre una competenza non dello Stato. Io propongo, come ho sempre proposto, di provare insieme all’Arpa e all’Ispra un progetto in cui si aprono lì dove sono accatastate per distinguere tutto ciò che è mineralizzato a non è più rifiuto in senso tecnico, e ciò che è ancora rifiuto. Le opzioni ci raccontano che sono tra il 60 e il 70% mineralizzate. Quindi il rifiuto speciale non pericoloso è il 30-35%, il resto è mineralizzazione. Io dico vediamo nel concreto, poi si ragione come spostarle.

Sennò spendiamo un sacco di soldi. Il progetto dello spacchettamento? Io non posso entrare in casa di un altro ente pubblico perché non è il mio stile, le decisioni di altro ente sono sue e sue le responsabilità. Ma vogliamo immaginare di far spendere meno soldi possibili andando a vedere come Arpa e Ispra sostengono si tratti di una forte mineralizzazione di quelli che erano rifiuti? Se sono mineralizzati vanno gestiti in modo diverso, che è molto più economico.

E anche più veloce, altrimenti rischiamo che le eco balle si tolgono tra anni e anni. Però è il pensiero mio, senza entrare a casa di altri”.

Adriano Pistilli

Responsabile Tecnico Gestione Rifiuti, esperto di Diritto Ambientale


Redazione

Redazione