Mauro Bellugi ha subito l’amputazione delle gambe

Mauro Bellugi ha subito l’amputazione delle gambe

L’ex difensore dell’Inter e della nazionale di calcio era stato ricoverato in ospedale lo scorso 4 novembre dopo aver contratto il coronavirus

© Nicola Marfisi/AGF – Mauro Bellugi ai funerali di Mario Corso

L’ex difensore dell’Inter e della nazionale di calcio, Mauro Bellugi, 70 anni, ha dovuto subire l’amputazione di entrambe le gambe a causa delle complicazioni del Covid. Lo ha rivelato lui stesso in un’intervista a Luca Serafini per il sito altropensiero.net

“Hanno persino tagliato la gamba con la quale ho segnato contro il Borussia Monchengladbach”, ha scherzato Bellugi, riferendosi al suo gol con l’Inter in Coppa dei Campioni nel novembre 1971. Bellugi era stato ricoverato in ospedale lo scorso 4 novembre dopo aver contratto il coronavirus. I medici sono stati costretti a operare la doppia amputazione in seguito al peggioramento di patologie preesistenti.

“Avrò protesi come quelle di Pistorius, quindi potrò sorpassarti nei corridoi degli studi televisivi”, ha ironizzato ancora Bellugi con il suo interlocutore. L’ex difensore, che giocò anche nel Napoli e nel Bologna, vinse il campionato di Serie A con l’Inter nel 1971 e fu schierato nella Nazionale nei Mondiali del 1974 e del 1978.


Redazione

Redazione