Come vivono il Natale 2020 i bambini pugliesi?

Arte, Cultura & Società

Princes Industrie Alimentari ha chiesto loro di raccontarcelo con un disegno 

FOGGIA – Un Babbo Natale con la mascherina che sorride con lo sguardo, gli elfi distanziati che preparano le confezioni di pomodoro PIA, i Re Magi che portano in dono il pomodoro pugliese a Gesù Bambino e tante immagini di presepi e alberi di Natale. Tradizione e creatività per raccontare un Natale diverso ma ugualmente importante che ha visto i bambini pugliesi, figli dei dipendenti di Princes Industrie Alimentari, impegnarsi dando sfogo alla loro creatività per mostrare ai più grandi come si vede il Natale con i loro occhi e rappresentare il calore della festività più sentita dell’anno.

Questo è il Natale 2020 visto con la fantasia e l’immediatezza dei bambini pugliesi fra i 3 e i 14 anni che hanno partecipato a “Bimbi in Princes-Christmas Edition: Contest “Disegna il tuo Natale”. L’evento, per l’occasione virtuale, organizzato per festeggiare insieme a tutti i dipendenti e ai loro figli l’arrivo del periodo natalizio.

Immagini Attraverso i disegni che l’azienda ha chiesto di realizzare, fotografare e spedire via e-mail, i bambini hanno dimostrato come le persone care e la famiglia siano gli elementi più importanti anche in questi momenti così particolari, sapendo andare oltre le difficoltà della pandemia con semplicità e intuizione. Fra i tanti disegni ricevuti, quelli di Leandra e Claudio sono stati selezionati come i più rappresentativi; PIA ha scelto di donare loro due tablet che saranno utilissimi nel loro percorso di formazione oltre che per la Didattica a distanza (DAD).

Proprio per restare uniti anche se distanti, Princes Industrie Alimentari ha voluto rinnovare l’iniziativa “Bimbi in Princes” per avvicinare i più piccoli al lavoro di mamma e papà. Un’edizione virtuale che ha visto tutti vestiti di rosso per festeggiare il Natale e darsi appuntamento fiduciosi al prossimo anno.