Pandori in regalo agli anziani della città: l’iniziativa che fa bene al cuore

Diritti & Lavoro

Oggi sono iniziate le operazioni di consegna per 800 anziani over 85

SAN GIOVANNI ROTONDO – Anche quest’anno l’Amministrazione comunale ha dato seguito all’iniziativa di consegna di pandori, accompagnata da una lettera di auguri, a 800 anziani della quarta e quinta età (over 85) residenti a San Giovanni Rotondo.

La vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali Mariapia Patrizio ha contribuito entusiasta: «Questa mattina abbiamo portato ai nostri anziani gli auguri per le festività ed è accaduto qualcosa di splendido. Il dono più grande lo hanno fatto loro a noi: con i loro sorrisi carichi di gratitudine hanno riempito i nostri cuori di gioia e commozione».

«Sento di dover rivolgere un grazie particolare alle associazioni Gamma 27, Misericordia, Vab e Croce Rossa per la loro preziosa collaborazione», ha poi concluso l’assessore.

Nella lettera di auguri consegnata agli anziani si legge:

Carissimi anziani della nostra città,

l’Amministrazione comunale vi sente particolamente vicini in questo drammatico momento storico, durante il quale la vostra generazione, seppur costruttrice del benessere e della prosperità che oggi noi viviamo, si trova più esposta al pericolo del contagio e ha pagato sicuramente il prezzo più alto.

Con la consegna di questo pensiero oggi, speriamo di potervi donare, seppur a distanza e nel rispetto di tutte le norme che questo periodo ci impone, un momento di condivisione e di gioia perchè a ciascuno di voi sia concesso di vivere e conservare i sentimenti di serenità, dolcezza e armonia che ogni Natale dovrebbe portare con sé.

Il vostro vissuto racconta che senza i valori della pace, del sacrificio e dell’amore non si costruisce la civiltà. Ed è per questo che oggi esprimiamo la nostra immensa gratitudine per ciò che ci avete insegnato e trasmesso.

Continueremo ad impegnarci affinchè si possa lavorare sempre assieme per costruire un futuro che guardi all’innovazione senza però dimenticare le radici della nostra tradizione. I migliori e più sentiti auguri, perché il seme che il Natale ha piantato nella nostra storia umana possa germogliare e dare a tutti pace,  giustizia e amore”.