Lettera aperta al Sindaco di Bari. Presentazione progetto una “Statua per San Nicola per la pace”

Diritti & Lavoro

Riceviamo e pubblichiamo

Carissimo Sindaco,

siamo lieti che con il post pubblicato sul Tuo profilo Facebook, con le Tue dichiarazioni abbia contribuito a fare chiarezza, dando seguito a quanto già espresso dalla associazione “Una Statua per San Nicola”, che ha ripetutamente ribadito la natura privata dell’idea e del percorso intrapreso: un’associazione privata culturale e di promozione sociale, con sede in Bari, che ha come scopo la valorizzazione della figura del Santo come simbolo di pace universale conosciuto e venerato in 100 Stati del mondo e quale volano economico-turistico per Bari e per la Puglia.

Come sai e come è noto da tutti i report pubblicati sino ad oggi, in tutte le occasioni in cui abbiamo illustrato l’iniziativa alle Istituzioni, alla Cittadinanza e alla Stampa, non è mancato l’invito anche al Comune di Bari.

Questo è il tratto distintivo del percorso che l’Associazione ha intrapreso e che non intende abbandonare, nonostante le recenti provocazioni su un terreno di contrapposizione che non ci appartiene e che respingiamo.

L’iniziativa comprende:

1) La realizzazione a Bari di una statua colossale di circa 70 metri in onore di San Nicola per la Pace, sul prototipo del Cristo di Rio de Janeiro o della Statua della libertà di New York, quale simbolo identitario e culturale della nostra Città e della nostra Regione;

2) Coadiuvare la procedura per il riconoscimento UNESCO della basilica di San Nicola di Bari e del Corteo Storico quale autonoma e distinta testimonianza immateriale di civiltà;

3) La realizzazione del parco tematico di Santa Claus/Father Christmas come attrattore turistico e volano economico per l’intera Regione Puglia.

Come sai, l’Associazione ha nominato il Comitato Tecnico Scientifico, coordinato dall’avvocato Enzo Varricchio, critico d’arte e storico Nicolaiano, composto da: Dott. Vincenzo Capobianco, direttore Agenzia del Demanio Puglia e Basilicata;

Prof. Avv. Ugo Patroni Griffi, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Basso Adriatico;

Prof. Ing Fabio Fatiguso, Pro Rettore del Politecnico di Bari;

Prof.ssa Arch. Loredanna Ficarella, Pro Rettrice del Politecnico di Bari;

Prof. Alessandro Reina, Consigliere Nazionale Ordine dei Geologi e Direttore delle Grotte di Castellana;

Arch. Luigi Mirizzi, già Presidente dell’Ordine degli Architetti di Bari e Consigliere Nazionale Ordine degli Architetti;

Prof. Corrado Crocetta, Presidente della Società Italiana di Statistica;

Prof. Bruno Notarnicola, Direttore del Dipartimento di Economia Uniba Taranto;

Dr. Ettore Ruggiero, Destination Manager;

Pierpaolo Tota, Manager ed esperto di bandi e concorsi internazionali;

Prof. Nicolò Carnimeo,  Docente di Diritto della Navigazione Uniba;

Dott. Luigi Triggiani; Segretario Generale Unioncamere Puglia;

Prof.ssa Sabrina Spallini, Docente Economia Aziendale Uniba;

Avv. Rocco Lombardi, esperto di Terzo Settore.

Tavola 00

Tavola 01

Tavola 02

Il comitato, sul piano operativo, lavora in commissioni tematiche che stanno vagliando i diversi aspetti del progetto di realizzazione della Statua monumentale in onore di San Nicola di Myra e di Bari.

Gli scopi dell’iniziativa sono:

  • Valorizzare il ruolo della Città di Bari, quale centro ecumenico e di pacificazione dei popoli nel nome di San Nicola;
  • Dotare la Città di Bari e l’intera Regione Puglia di un attrattore turistico economico di rilevanza planetaria, come motore di sviluppo autogeno;
  • Riqualificare l’intera zona circostante l’area individuata dal Demanio come sito per l’allocazione della Statua, comprendente l’area intorno allo stadio della Vittoria, alla Fiera del Levante ecc.,e i contenitori già presenti (Archivio di Stato, cittadella delle cultura, archeologie industriali, etc.).

L’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, ‘ANIM APS’, editrice di questo giornale, presieduta dal giornalista dr. Antonio Peragine si occuperà della diffusione della nostra iniziativa nel mondo.

a dx Dr.Antonio Peragine, Avv. Anna Losurdo e l’ Avv. Enzo Varricchio.

Perché la statua:

1) Sarà simbolo di pace universale;

2) Sarà realizzata a costo zero per la collettività, sarà fatta con il crowdfunding internazionale privato, grazie alla vendita di targhe da porre sul basamento con il nome della persona o dell’impresa acquirente;

3) Sarà attrattore turistico-economico;

4) Sarà costruita con materiali della Puglia e con la partecipazione di imprese pugliesi, occasione di rilancio occupazionale;

5) Diverrà elemento di riqualificazione di un’area perifierica a vocazione culturale;

6) Ha l’obiettivo di diventare catalizzatore mediatico sul brand identitario Nicolaiano di Bari;

7) Offrirà possibilità di creare reti di partecipazione civica tra associazioni, parrocchie, chiese, località e devoti del Santo in Puglia, in Italia e nel mondo.

Il Comitato Tecnico Scientifico ha individuato il sito del Varco delle Vittorie situato all’ingresso dell’area portuale, individuata tra quelle  segnalate dal Demanio di Puglia e Basilicata, nonché le caratteristiche architettoniche e artistiche indispensabili, che sono rappresentate nei disegni e planimetria allegati.

L’idea progettuale sottesa è quella di privilegiare nella realizzazione i materiali e le imprese del territorio.

Il Comitato sta redigendo, altresì, il testo del bando internazionale rivolto agli artisti per la realizzazione del bozzetto dell’opera.

Per quanto attiene, invece, la procedura per il riconoscimento UNESCO, anche in vista della candidatura della città di Bari quale Capitale della Cultura per il 2022, sono oggetto di studio le documentazioni richieste dal relativo Regolamento per le candidature, da sottoporre in seguito all’Autorità pubblica competente.

Come appare evidente, lo spirito del progetto San Nicola è quello di donare alla Città, grazie all’impegno delle professionalità coinvolte, delle concrete e operative proposte di sviluppo autogeno della Città, che saranno ovviamente oggetto di valutazione, non solo delle Autorità competenti, ma anche da parte di tutti i cittadini.

L’Associazione Nazionale Italiani nel Mondo, ‘ANIM APS’, editrice di questo giornale presieduta dal giornalista, Dr.Antonio Peragine,  si occuperà della diffusione della iniziativa nel mondo.

Inviamo in allegato planimetria e bozzetti preliminari a cura del Comitato Tecnico Scientifico.

Buon Natale a Te, caro Sindaco, e alla Tua Famiglia, estendiamo i nostri migliori auspici di serenità a Bari e a tutte le cittadine e i cittadini baresi.

Anna Losurdo

Enzo Varricchio