In Puglia, il premio per la Sezione Scuola Primaria del IX Concorso nazionale FICLU “ Agire i diritti umani”

In  Puglia, il premio per la Sezione Scuola Primaria del IX Concorso nazionale FICLU “ Agire i diritti umani”

I Diritti del Fanciullo: 30 anni di storia, quale futuro in Italia e nel mondo? a. s. 2019/2020. il 10 dicembre la premiazione.

Nella Giornata Internazionale dei Diritti Umani, che ricorre il 10 dicembre, data scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani 1948,  si svolgerà la manifestazione di premiazione del IX Concorso Nazionale indetto dalla Federazione Italiana Club Centri e Associazioni per l’UNESCO “ AGIRE I DIRITTI UMANI” I Diritti del Fanciullo: 30 anni di storia, quale futuro in Italia e nel mondo? a. s. 2019/2020.

Il Presidente del  Club per l’UNESCO di Bisceglie – referente regionale del Concorso,   è lieta di comunicare che per  la Sezione Scuola Primaria, ha vinto la Puglia  il I Premio Nazionale, con  l’elaborato  dell’alunna Carmen Fazio ,  Classe 5E,  Istituto Comprensivo Perotti-Ruffo di Cassano delle Murge (Bari), DS Ippolita Lazazzera. Mentre, per la  Sezione Scuola Secondaria di Primo Grado, riceve una Menzione di Merito, l’ allieva Alessia Mele dell’Istituto Comprensivo “Devito Francesco Giovanni XXIII – Binetto” di  Grumo Appula, DS Amelia Capozzi.

Il Molise con l’ Istituto Omnicomprensivo Statale “ D’Agnillo “ di Agnone, ha vinto per la Sezione S.S. 1°; la regione Piemonte ha vinto per la La Sezione S.S. 2° con l’Istituto “Soleri Bertoni” di Saluzzo (Cuneo).

L’ evento di premiazione sarà trasmesso , a partire dalle ore 10:00, in webinar sulla  Piattaforma FICLU (Federazione Italiana Club e Associazioni per l’UNESCO) al link: https://us02web.zoom.us/j/87258097896?pwd=Q2ZBZ2w5ZE5jM3lzOTlld01UMUU5dz09.

Dopo i saluti del Presidente nazionale FICLU, arch. Teresa Gualtieri, del Ministro Plenipotenziario Enrico Vicenti – Segretario Generale Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, del Coordinatore del Premio nazionale, geol. Maurizio Lazzari v. Presidente FICLU,  la relazione “sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani – ieri oggi domani” del prof. Marco Frasciglione ( ricercatore CNR IRISS : CdA Agenzia Europea dei Diritti fondamentali) seguiranno   gli interventi dei Dirigenti Scolastici e degli allievi premiati coordinati dall profssa Maria Paola Azzario vice presidente Federazione Europea (EFUCA, gia presidente FICLU).

La Commissione regionale pugliese, costituita da: dott.ssa Antonella Pagano Presidente della Commissione (Sociologa, Critico letterario internazionale A.I.C.L.); prof.ssa Anna Paola Colavito (Ordinario di Italiano, Storia e Cittadinanza, Geografia, S.S.1° “ Sylos” Bitonto); dott. Francesco Cozzoli (filologia moderna); ing. Giuseppe Dammacco; prof.ssa Rosa Leuci (già Ordinario di Lettere Italiane nei Licei, Presidente Circolo dei Lettori Bisceglie); Rag. Nicolantonio Logoluso (Storico Numismatico); dott. Angelo Perrini (Artista, Tutor CEPU @ CAMPUS Bari); dott. Francesco Sinigaglia Vice presidente e Segretario Commissione ( PhD student Lettere, Lingue e Arti Università degli Studi di Bari “ Aldo Moro”); Arch. Pierpaolo Sinigaglia e da Pina Catino Coordinatrice ,  espresse le seguenti motivazioni per i finalisti regionali, valutando gli elaborati  alla luce della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC), approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, ratificata dall’Italia nel 1991 quale documento di riferimento più importante a livello mondiale, per la tutela di tutti i bambini e bambine del mondo come titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici. Carmen Fazio –  ……….. per la scelta di un cuore che troneggia fra tante tessere d’un puzzle colorato magnificamente e colori vividi che parlano di vita e vitalità, con la cornice di bambini colorati allo stesso modo – a dire dell’uguaglianza, giammai della mancata identità. Si tratta di bambini che si tengono per mano per sottolineare lo spirito di cooperazione e condivisione del progetto comune sul pianeta. Quest’ultimo viene mostrato dall’elaborato composto da zolle di terra interconnesse.  

Alessia Mele-……… per il racconto che ha interpretato al meglio una storia di disperazione, di amicizia e di riscatto. L’alunna è riuscita a entrare nel mondo del bambino più deprivato e a raccontare il momento topico dell’amicizia che si instaura tra gli adolescenti. Inoltre, impressionate è stata la descrizione della luce che conduce a una vita possibile. Tutto il percorso è realizzato grazie alla chiarezza dei diritti di uguaglianza, libertà e felicità, cui ogni essere umano deve tendere.


Redazione

Redazione