Coronavirus, D’Inca’: con opposizione possibile collaborazione

 ROMA – “Con Forza Italia abbiamo avuto occasioni di confronto costruttivo condividendo l’assunto che in questo momento è necessario lavorare insieme per il bene del paese. Ci sono alcuni appuntamenti, e tra questi la legge di Bilancio, su cui speriamo di continuare a collaborare”. Così il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, ai microfoni di Sky TG24 il 9 novembre. “In questo momento dobbiamo resistere – ha aggiunto – collaborare tutti insieme, rispettare le regole per la prevenzione e quelle stabilite dai vari provvedimenti del governo e dare sostegno a chi è in prima linea, anche evitando di sovraccaricare gli ospedali. Insieme possiamo farcela”. Il ministro ha aggiunto che “chi governa a qualsiasi livello deve ridurre al minimo il rischio di generare confusione tra i cittadini. Ecco perché il mio invito è quello di rimanere sulla rotta tracciata dai dpcm e spegnere polemiche politiche. Stiamo tutti combattendo il virus”. “In questo momento le polemiche sono solo dannose.

Stiamo tutti cercando di impegnarci affinché gli indici di contagio restino sotto controllo e non si debba ricorrere ad un nuovo lockdown che sarebbe dannoso per il nostro paese – ha proseguito – Il governo continua ad adoperarsi sia per potenziare il sistema sanitario, abbiamo assunto 36mila tra medici e infermieri e più che raddoppiato i posti di terapia intensiva, sia per distribuire presidi come le mascherine, 20 milioni al giorno, ai nostri cittadini”. D’Incà ha definito “molto interessante” la proposta del presidente della Camera, Roberto Fico, su una capigruppo riunita di Camera e Senato per permettere una comunicazione più veloce tra governo e Parlamento anche in situazioni di particolare urgenza.


Redazione

Redazione