Covid 19, lockdown e Sanità disastro

Cronaca

di Roberto Guerra

Dopo il nuovo lockdown cosiddetto light (ma di fatti è già un Lockdown con restrizioni anche necessarie ma mal pilotate – la semifarsa del nuovo tricolore…rosso-arancio- giallo deciso non da umani… ma da discutibili algoritmi- con eccessi che violano la libertà innegoziabile, la democrazia e la costituzione) un fatto oggettivo e inconfutabile è evidente a tutti.

Decenni di tagli alla sanità  hanno generato una Sanità assolutamente mediocre e soprattutto al Sud, purtroppo, vergognosa e  causano il principale problema per la lotta alla pandemia: questa verità, in uno stato evoluto, per causa e effetto-  sarebbe sufficiente per l’incriminazione di decine-centinaia di politici e vertici sanitari vari per il reato di strage di Stato…

Invece lo stato terapeutico attuale e i media in modo schizofrenico hanno capovolto la questione; tutte le problematiche sanitarie concrete, dal Covid 19 che era e resta pericoloso, al disastro  delle cure al virus stesso… terapie intensive  scarse, cure ospedaliere in fortissimo affanno, medici e infermieri  in sotto numero, code per tamponi, ecc,  anche per le altre patologie sempre più non garantite (compresi problemi sconcertanti per i vaccini antinfluenzali!,  finanche  comunicazioni difficoltose,  e così via..)  sarebbero  dovute all’emergenza del virus, e non – riassumendo- a decenni di  tagli alla sanità e  gestioni politiche vergognose,  incapaci, delinquenti e criminali! Senza il virus la Sanità in Italia sarebbe eccellente! mistificano…

Così la gente terrorizzata dal terrorismo psicologico di Stato  e da quasi tuti i media, crede in questo messaggio e  è incapace di ragionare oltre la facile dicotomia volutamente imposta Catastrofisti e Negazionisti!

In futuro si spera almeno che centinaia di politici, vertici sanitari e molti media, siano, in una democrazia evoluta, giustamente incriminati e non tra 5O anni!