Comune di Lizzano interrogazione urgente al sindaco D’Oria

Cronaca

In relazione alla conversione dell’Ospedale di Manduria in centro Covid i consiglieri di minoranza del Comune di Lizzano esprimono perplessità e sottopongono al sindaco D’Oria una interrogazione urgente circa il suo grave silenzio in relazione a questa delicata vicenda che ha visto la voce unanime dei Sindaci del versante, tranne, come detto, quello di Lizzano.  

Inconsistenza politica quella manifestata dal Sindaco D’Oria, la quale anche nella sua qualità di medico, avrebbe dovuto essere in prima linea trattandosi di salute.

I sottoscritti consiglieri comunali Berdicchia Massimo, Bottazzo Carmelo, Caniglia Chiara, De Lauro Angelo, Gallo Piera, Lecce Gianluca e Saracino Ilaria, in relazione alla recentissima conversione del Presidio Ospedaliero Giannuzzi di Manduria in Ospedale Covid fanno rilevare quanto di seguito.

In considerazione del fatto che il Presidio Ospedaliero Giannuzzi risulta essere strategico per l’intera zona del versante orientale della provincia di Taranto, i sottoscrittori della presente temono notevoli disagi sia per i pazienti che per gli stessi operatori sanitari, preoccupati del fatto che la riconversione sia avvenuta senza che l’ospedale stesso fosse adeguato a tale servizio, con probabili ripercussioni sul personale stesso che mette quotidianamente a rischio la propria salute.

È innegabile che il versante orientale della provincia di Taranto (in cui Lizzano si trova) è servito da un unico Presidio Ospedaliero, il Giannuzzi, che ora, sulla base della scelta di riconversione della Regione Puglia è servente unicamente per i pazienti Covid e non più per tutte le altre patologie per i residenti di queste zone, che per essere curati dovranno fare molti km nella speranza di arrivarci vivi!!!!

Che in relazione alla Conversione, quasi tutti i Sindaci del versante orientale della Provincia di Taranto (tutti tranne il Sindaco di Lizzano), si sono mobilitati scrivendo alla Regione, preoccupati della inadeguatezza dell’ospedale stesso, che potrebbe mettere a rischio soprattutto il personale sanitario.

Che, nonostante la piena consapevolezza della grave situazione sanitaria del momento, ad oggi ci sentiamo di esprimere il nostro pieno sostegno all’azione di quasi tutti i sindaci del nostro versante, che cercano da sempre di difendere il territorio, ed in questo caso l’ospedale con tutto il personale.

Che l’unico modo per venirne fuori da questa situazione è quello di lavorare insieme, nella difesa di un territorio che mai come in questo momento, ha bisogno di un lavoro condiviso e di progettare insieme strategie condivise.

In relazione a quanto sopra esposto, si chiede urgente risposta scritta da parte del Sindaco in merito a ciò ed in particolare:

  • Quali sono state le ragioni per cui si è dissociata dall’azione di tutti i Sindaci del versante orientale, che cercano di difendere il territorio;
  • Cosa ha fatto o intende fare per sollecitare la Regione e gli organi di competenza affinchè si mobilitino per cercare di tutelare l’Ospedale Giannuzzi di Manduria;
  • Vi è stata una riunione di maggioranza in cui il Sindaco D’oria ha palesato la propria volontà di non condividere la decisione degli altri Sindaci del versante orientale relativamente l’Ospedale Giannuzzi? E se Si quali consiglieri o assessori sono stati d’accordo nel non intervenire in questa vicenda?

Lizzano 16/11/2020

Berdicchia Massimo                        Bottazzo Carmelo                    Caniglia Chiara

De Lauro Angelo                               Gallo Piera                               Lecce Gianluca

Saracino Ilaria