Operazione “Grande carro”: il tribunale e dispone la remissione in liberta’ dell’imputato 

Cronaca

Operazione “grande carro”: il tribunale del riesame di Bari accoglie l’istanza dell’avvocato Laforgia e dispone la remissione in liberta’ dell’imputato 

Il Tribunale del Riesame di Bari ha accolto le istanze della difesa, composta dagli avvocati Michele Laforgia (Polis Avvocati) e Andrea Cavaliere, disponendo la rimessione in libertà dell’Ing. Giuseppe Sgorbati, indagato e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari nel procedimento “Grande Carro”.

La Sgorbati Group srl. è stata coinvolta in quanto esclusivista per l’Italia dei macchinari oggetto del sistema delle presunte truffe per il conseguimento di erogazioni pubbliche in agricoltura (Fondi UE) poste in essere da alcune ditte del foggiano.

Secondo la tesi difensiva, infatti, la società bresciana non ha svolto alcun ruolo nella procedura avente ad oggetto gli aiuti comunitari all’agricoltura, essendosi limitata a fornire, al reale prezzo di mercato, i macchinari su cui successivamente sarebbero state effettuate le sovrafatturazioni.

Il Tribunale del Riesame di Bari, lo scorso 11 novembre 2020, ha quindi rimesso in libertà l’imputato, annullando l’ordinanza del G.i.P. del Tribunale di Bari del 22.09.2020 e riservandosi 45 giorni per il deposito delle motivazioni.