Terza edizione per il Festival LegalItria da lunedì on line e in 7 Comuni pugliesi

Diritti & Lavoro

Centinaia i libri distribuiti per “studiare” le mafie.

La settimana conclusiva da lunedì 9 a sabato 14 novembre 2020

Dalle 9.15 di lunedì 9 novembre e sino a mezzogiorno di sabato 14 novembre, dopo un rinvio di ben 5 mesi, andrà in scena la terza edizione del Festival Nazionale della Legalità LegalItria. Anzi on line.

La fase finale del Festival ideato, diretto e organizzato dalla Società Cooperativa Radici Future Produzioni, con la direzione artistica di Leonardo Palmisano, non si svolgerà in presenza così come da disposizione del Dpcm dello scorso 25 ottobre, ma sarà fruibile on line dalle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta la Regione grazie anche alla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia.

Sette i Comuni coinvolti in questa edizione (Alberobello, Cisternino, Fasano, Locorotondo, Manduria, Martina Franca e Noci). Una edizione che vede anche la partecipazione, per ora solo rappresentativa, delle città di Padova, Taranto e Bologna.

Circa duemila i libri donati alle scuole per preparare gli studenti agli incontri, sei le aree tematiche scelte: economia legale, antimafia istituzionale, bullismo, sport e calcio criminale, nuove e vecchie mafie, spazi della legalità, 14 gli autori invitati Gianni Bianchi, Attilio Bolzoni, Paolo Borrometi, Giuliano Foschini, Marisa Ingrosso, Annamaria Minunno, Francesco Saverio Mongelli, Domenico Mortellaro, Sergio Nazzaro, Leonardo Palmisano, Pierpaolo Romani, Luca Tescaroli, Nello Trocchia e Roberto Voza.

Le scuole residenti nei comuni coinvolti che hanno letto i testi di questa edizione sono l’Ist. Comp. “Brandi Morelli” di Carovigno, il Liceo “Punzi” di Cisternino, l’IISS “Majorana”, l’ITCS “Leonardo Da Vinci” e il Liceo “Tito Livio” di Martina Franca, l’Istituto “De Sanctis” di Manduria, il Liceo “Leonardo Da Vinci” di Noci, L’IISS “Basile Caramia – Gigante” di Locorotondo e di Alberobello, l’Ipseoa – Ipsia, l’ITC “Salvemini” e il Liceo Leonardo Da Vinci di Fasano.

Guardare in faccia le mafie, conoscerle nel profondo, parlare con i protagonisti del mondo giudiziario e giornalistico, del mondo dell’antimafia e dell’Italia resistente, conoscere i familiari delle vittime di mafie, sciogliere i dubbi che ci attanagliano. È questo il fine di LegalItria che, come ogni anno invita i familiari delle vittime innocenti a premiare chi – nel mondo del giornalismo e dell’arte – si è distinto nell’affrontare il tema della criminalità in ogni sua forma.

Alla fine di questa terza edizione, durante la serata finale che si terrà appena possibile in presenza, interverranno Pinuccio e Lella Fazio, genitori di Michele Fazio ucciso per errore il 12 luglio 2001, Stefano Arcuri marito di Paola Clemente la 49enne bracciante di San Giorgio Jonico deceduta in un vigneto il 13 giugno 2015, Rosa Maria Scorese sorella maggiore di Santa Scorese la prima vittima italiana di stalking assassinata a Palo del Colle il 16 luglio 1991. Con Rosamaria Scorese sarà presente anche Maria Pia Vigilante presidente di Giraffa onlus. Saranno loro a premiare Alessandro Piva, regista del documentario “Santa subito” vincitore del “Premio del Pubblico BNL” alla XIV edizione della Festa del Cinema di Roma, Giovanni Impastato per l’attività di diffusione della cultura dell’antimafia in quanto presidente di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Fabiana Agnello giornalista pugliese che si è occupata della Sacra Corona Unita e che dalla SCU è stata anche minacciata, Valentina Pedicini documentarista pugliese, pluripremiata, la prima ad occuparsi di contrabbando di sigarette anni fa con un documentario che si chiamava “My Marlboro City”, Paolo Borrometi per l’attività profusa nella diffusione della conoscenza dei nuovi sistemi mafiosi in Sicilia e non solo.

Le dirette degli incontri e delle tavole rotonde pomeridiane, si potranno sulla pagina Facebook di Radici Future Produzioni https://www.facebook.com/radicifuture, sul canale YouTube di Radici Future Produzioni https://bit.ly/3jsELUo e sul sito www.lieskill.eu, il social network generalista eticamente certificato, la piattaforma per chi vuole informare senza incrociare hater e fake news. Inoltre, Radici Future condivide la media partnership con Rko, che trasmetterà sul network https://rkonair.com, in differita radiofonica, le presentazioni dei libri dalle ore 14.00 di lunedì 9 per la durate di tre settimane.

programma scuole STAMPA

Nel pomeriggio di ogni giorno si approfondiranno i temi scelti durante tavole rotonde alle quali parteciperanno personalità del mondo politico come Nicola Morra e Michele Emiliano, la rete di Avviso Pubblico e alcuni cantieri dell’antimafia sociale, reti di organizzazioni non governative come Action Aid, Amnesty International, Time for Equality, Freedom Uniter, associazioni come Libera Puglia, Arci Puglia, Forum Terzo Settore, Tetris e Cooperare con Libera Terra, rappresentanze sindacali e datoriali come Cgil Puglia, Confindustria Puglia e LegaCoop Puglia, soggetti ed imprese attive nell’economia territoriale e nazionale come Bcc di Locorotondo, Evolumia, Poste Italiane, Fatto a Sud.

LegalItria, promossa dal Senato della Repubblica e dalla Regione Puglia, vanta l’adesione dei 7 Comuni partecipanti ed il patrocinio gratuito dei Comuni di Padova e di Bologna.

Main sponsor: Poste italiane, BCC di Locorotondo, Orizzonti Futuri onlus.

Sponsor: Confindustria Puglia, Alleanza delle cooperative italiane, LegaCoop Puglia, Corpo consolare di Puglia, Basilicata e Molise, CGIL Puglia, Assostampa di Puglia, Associazione Italiana Calciatori, Evolumia. Sponsor tecnici: Casa Pinto, FattoaSud, L’altro caffè Bistro’.