Io resto in corsia

Arte, Cultura & Società

‘Io resto in corsia’: oggi, venerdì  6 novembre alle 18 sui canali social dell’Ordine degli Avvocati di Bari si presenta il libro scritto da medici e operatori sanitari del Policlinico di Bari impegnati nella lotta al Covid

BARI – Hanno tolto i camici e preso la penna, almeno per un giorno. Fuori dalle terapie intensive, dai pronto soccorso, dai laboratori, dai reparti infettivi e dagli obitori, i medici e gli operatori sanitari del Policlinico di Bari hanno raccontato l’emergenza sanitaria vissuta in prima linea la scorsa primavera. Quando, bardati dentro scafandri e coperti da caschi, visiere e mascherine, sono rimasti in corsia, immortalati dagli scatti del fotografo Christian Mantuano. Il libro ‘Io resto in corsia’, una raccolta di testimonianze e di immagini dei giorni a contatto con la prima ondata del virus, sarà presentato domani, venerdì 6 novembre, alle 18 sui canali facebook, youtube e linkedin dell’Ordine degli Avvocati di Bari, promotore dell’iniziativa.

“Vogliamo sentire dalla voce degli eroi di quel periodo – anticipa il presidente Giovanni Stefanì – la loro esperienza in corsia ma anche quello che sta succedendo in questi giorni affinché il loro messaggio possa essere di conforto ma, al tempo stesso, un monito e un invito alla massima attenzione per tutti noi”.

A raccontare quei giorni bui e la recrudescenza del virus in queste ultime settimane, il direttore generale del Policlinico di Bari Giovanni Migliore, il dirigente medico dell’Unità di Rianimazione Lidia Dalfino, il direttore dell’Unità di Medicina legale universitaria Franco Introna, la dirigente medico dell’Unità di Malattie infettive Annalisa Saracino e il responsabile della Control room Covid Silvio Tafuri. A moderare l’incontro la giornalista Francesca Russi.