Riapre il Piccolo Teatro Nietta Tempesta di Bari con un ricco programma

Diritti & Lavoro

PROGRAMMAZIONE 2020-2021 

Riapre ad ottobre il Piccolo Teatro di Nietta Tempesta dopo il periodo di chiusura precauzionale dovuta al Covid 19.

Riapre con l’intento di ripercorrere la sua logica e tradizionale proposta teatrale all’insegna del teatro di qualità, ricerca e tradizione popolare.

Fulcro centrale del programma teatrale 2020/21 del Piccolo, sono le rassegne organizzate in collaborazione, (come quella organizzata con la compagnia teatrale Acasa e dal titolo “Intorno alla luce”) e le rassegne “Altroteatro” (II edizione) e “Linguamadre, quest’ultima dedicata soprattutto alle rappresentazioni sceniche o musicali, che prendono origine dal nostro dialetto.

Il programma prevede al momento la partecipazione di circa una ventina di compagnie teatrali

La stagione viene inaugurata il sabato 10 ottobre – alle 20,30 dal debutto barese dello spettacolo LA PESCATRICE DI PERLE di Valeria Simone (compagnia ACASA) nell’ambito della rassegna Intorno alla luce, uno spettacolo sulla filosofa e pensatrice Hannah Arendt, a partire dalla sua esperienza di vita come rifugiata e dalla sua osservazione del mondo nel XX secolo. 

Sabato 17 e domenica 18 ottobre – LA GABBIA DER PIPINO di/con Antonio Minnelli (compagnia FORMEDITERRA), da Catullo al Belli, dall’Aretino a Baudelaire, ne ‘La Gabbia der Pipino’ si dà voce e intonazione ai versi ironici o amorosi, erotici o villani dei padri della letteratura. Uno spettacolo consigliato ad un pubblico adulto, vista la tematica. Rass. Altroteatro 

Venerdì 23 ottobre – lo spettacolo-esito del laboratorio teatraleDal foglio al palco” organizzato e diretto da Nico Sciacqua (Compagnia teatrale VENTISETTEUNDICISETTANTANOVE) in collaborazione con il Piccolo Teatro e la supervisione di Nietta Tempesta. Lo spettacolo “SONO PERSONE” parlerà di quell’8 Agosto 1991 e di come i cittadini baresi affrontarono l’emergenza dell’arrivo della nave mercantile VLORA con oltre 20.000 albanesi a bordo.

Questo spettacolo è dedicato alla figura dell’allora Sindaco di Bari, Enrico Dalfino e alla sua famiglia.  

Domenica 25 ottobre- PATRIZIA LABIANCA , presenterà il suo “ELETTRA-la madre guerra”, (rass. Linguamadre) da lei scritto, diretto ed interpretato “…la mia Elettra si trova a Torre Disperata sulla Murgia. L’acqua in quel posto è assai poca. Ogni cosa lì è bagnata solo di sudore e sputo. Elettra non riesce a piangere, a lavarsi il viso…”

Sabato 31 ottobre – LUCA MASTROLITTI e MARY TRIGGIANO, sono in scena con lo spettacolo “VARIETA’” e ripercorreranno, il mondo magico del varietà, omaggiando un grande del suo genere, il barese Pippo Volpe. Scritto e diretto da L. Mastrolitti.  60 minuti di puro divertimento.

Domenica 1 novembre – la compagnia MALALINGUA (rass. Intorno alla Luce) debutterà sul palco del Piccolo Teatro con uno spettacolo classico di Lev Tolstoj “SONATA A KREUTZER” (adattamento di Marianna De Pinto) con Marco Grossi.  Musiche dal vivo di Daniela Carabellese.

Lo spettacolo, basato sul racconto del celebre scrittore russo Lev Tolstoy, è l’occasione per affrontare il tema della violenza di genere da un punto di vista inusuale, quello del carnefice.

Domenica 8 novembre- debutta il PICCOLO TEATRO di BARI con lo spettacolo scritto, diretto ed interpretato da Roberto Petruzzelli MANNAGGIA. Un omaggio alla figura del pittore barlettano Giuseppe Gaetano De Nittis, una delle più fulgide figure della corrente artistica del verismo e impressionismo italiano. (Rass. Linguamadre)

Sabato 14 e domenica 15 novembre – la compagnia THEA3 il debutto stagionale sul palco del “Piccolo” dello spettacolo TRE SULL’ALTALENA una delle più popolari e rappresentate commedie di Luigi LUNARI. Regia di Enzo Strippoli.

Con Lidia Cuccovillo, Susi Rutigliano, Maurizio Sarubbi, Enrico Milanesi Amendoni.

Sabato 21 e domenica 22 novembre – il PICCOLO TEATRO di BARI, porta in scena, con Nietta Tempesta un classico di repertorio,LA SCIAMMERGHE” di Eugenio D’Attoma (Rass. Intorno alla Luce).

Lo spettacolo, organizzato con il contributo del TEATRO PUBBLICO PUGLIESE, nell’ambito del progetto “Custodiamo la cultura in Puglia”, è tratto da un avvenimento di cronaca realmente accaduta nel subito dopo guerra. Dolori, tragedie e glorie di una vita, attraverso la vicenda, appunto della “sciammerghe”, un elegante mantello, sudario di una vita, simbolo di grandezza, miserie, pianti e risate.

In scena, oltre a Nietta Tempesta, ci sono Italo Interesse, Roberto Romeo, Dario Diana e Angelo Simplicio. 

Venerdì 27 e sabato 28 novembre – debutta lo spettacolo organizzato dall’ASS. CULTURALE SCENE dal titolo “LA LOCANDIERA#2.0”, liberamente tratto dal testo di Carlo Goldoni, basato sulla drammaturgia di B. Silvani. La regia è affidata a Daniele Sirotti ed in scena ci saranno Claudio Ciraci, Tiziana Manfredi, Mina Albanese, Roberto Romeo, Francesco Minervini, J. Lorusso, Michele Restelli

Lo spettacolo rivisita in chiave moderna la figura della seducente Mirandolina la quale si trova a gestire un B&B, dove darà sfoggio della sua arte seduttoria. Organizzazione ed aiuto regia Katia Nacci. Musiche originali del maestro Massimo Abbrescia. Rass. Altroteatro

Domenica 29 novembre – la compagnia THEA3, propone lo spettacolo,” COME BUD SPENCER e TERENCE HILL” di Luigi Biancoli con Maurizio Sarubbi e Luigi Biancoli. In reazione alla “clausura” forzata, due attori si vedono una sera per bere una birra e scherzare sul mondo dello spettacolo e sui “caratteri” che lo popolano.

Sabato 5 dicembre, ANTON RELIVE “C’E CHECOV” su opere di Anton Checov , compagnia SCENE TEATRO. Regia di Katia Nacci e Massimo Abbrescia. Musiche di Massimo Abbrescia.

Con Mina Albanese, Claudio Ciraci, Tiziana Manfredi, Susi Rutigliano, Massimo Sarubbi. Si tratta della rivisitazione della trilogia del “Racconto di Irina”, “Sul danno del tabacco” e “L’Orso”.   

Domenica 6 dicembre – lo spettacolo “LA VITA AL TEMPO DELL’APOCALISSE “diario di un attore in quarantena” di/con Otto Mercante, (rass. Intorno alla Luce).

Reading-performance-concerto con musiche selezionate e composte da Leone Marco Bartolo.

“Così camminavo verso casa, con i miei fiori, ho pensato che se ci fosse stata l’apocalisse, la fine del mondo, non avrei più avuto bisogno della disoccupazione e tornando mi sono rincuorato…”

Sabato 12 dicembre – la compagnia di teatro-danza ARTIDEA di Anna Vitale, porterà sul palco, lo spettacolo “ECHI DA TERRE LONTANE – io sono l’Oriente”. Dal Libano all’Egitto, dall’Armenia alla Turchia, fino a giungere in Palestina…attraverso il mare ci giungono le voci dei poeti che hanno sofferto la lontananza della propria terra. Danze etniche a cura del gruppo ARTIDEA. Coreografia di Donatella Maiellaro. 

Sabato 26 dicembre e domenica 27 dicembre – debutta il nuovo spettacolo di teatro popolare GIUSTIZIE IE’ FATTE”, prodotto dal PICCOLO TEATRO di BARI, (Rass. Linguamadre). Scritto da Eugenio D’Attoma. Regia di Maurizio Sarubbi.

Tratto da un fatto di cronaca,si svolge in un’aula giudiziaria e si discute di un accoltellamento avvenuto per strada. Uno spettacolo di grande impatto comico, ma soprattutto è la terminologia dilettala che colpisce. Si tratta di termini ormai scomparsi dal nostro parlato dialettale e che si rifanno alla lingua dei nostri nonni.     Con Nietta Tempesta, Claudio Ciraci, Maurizio Sarubbi, Susy Rutigliano, Roberto Romeo ed Enrico Milanesi. Si replica anche sabato 2 e domenica 3 gennaio 2021. 

Ritorna sabato 16 e domenica 17 gennaio – la compagnia FORMEDITERRA con lo spettacolo, “PEACE” di/con Nicola Eboli. Regia di Antonio Minnelli.

“Peace” parla di guerra vista dal punto di vista della guerra. Senza commento. Senza sentimento. Senza giudizio. (rass. Altroteatro)

Sabato 23 e domenica 24 gennaio – la compagnia THEA3 porta in scena la divertente commedia di Emanuele Battista (vincitore del premio Piedigrotta Barese 2020) “CASA NOVE” (rass. Linguamadre), l’unica commedia in dialetto che parla di una leggenda molto affascinante: Vi è mai capitato di traslocare? Avete mai assistito alla “fortuna” di avere un alloggio popolare? Questo è proprio ciò che accade ai nostri simpaticissimi amici. Ma questa non è l’unica novità della nuova sistemazione….

…e neppure l’ultima sorpresa che stravolgerà l’allegra famigliola barese

Regia M.Sarubbi. Con Susi Rutigliano, Antonella Ranieri, Maurizio Sarubbi, Francesca Matinelli, Lidia Cuccovillo ed Enrico Milanesi Amendoni.

Domenica 31 Gennaio- la compagnia di Andrea Cramarossa Il TEATRO DELLE BAMBOLE, porta in scena “LA MITE “di F. Dostoevkij (Rass. Intorno alla Luce). Regia e drammaturgia di Andrea Cramarossa. Intepretato da Federico Gobbi.

La ben nota ostilità e l’avversione di Dostoevskij verso ogni tipo di spiegazione logica, psicologica o sociologica rispetto agli avvenimenti che si verificano dentro e fuori l’animo umano, è ben nota e nel racconto “La mite”, tale disposizione mentale si manifesta grandemente e esemplarmente.

Il 13-14 febbraio – il monologo CUORE di e con Antonella Maddalena (ASS.CULTURALE BABELE).

Un recital con musica, tra poesia, prosa e scienze, che indaga il cuore, i sentimenti, gli spasmi d’amore ad esso connessi e la natura fisiologica così vicina al mistero del suo valore simbolico. Un viaggio nei sentimenti più profondi che connotano la natura umana. Tra gli autori letti, Campana, Dostojevskij, Gualtieri, Candiani, Lowen, Maiakovsky, Neruda…  “Si vede bene solo con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi.” A.de Exupery

Nei giorni 20-21-27-28 febbraio – liberamente tratto da Lisistrata di Aristofane la THEA3 presentaJìdde e ièdde”. Regia di Maurizio Sarubbi.   La storia racconta di una compagnia teatrale che, a pochi giorni dal debutto, si vede abbandonare dalla maggior parte delle sue attrici. Il regista, avendo un cast ridotto rispetto al numero dei personaggi, si inventa un meccanismo strano per far coprire tutti i ruoli dalle poche attrici rimaste. Regia di Maurizio Sarubbi. Con Lidia Cuccovillo, Susi Rutigliano, Enrico Milanesi Amendoni, Mina Albanese.

Il 4-5-6-7 marzo- in scenaCELESTINE” di Mimmo Mongelli e Mario Moretti da Octave Mirbeau con Antonella Maddalena. Regia di Mimmo Mongelli (ASS.CULTURALE BABELE).

Il compito della Femme de Chambre (cameriera) Celestine, è quello di descrivere, attraverso i suoi impieghi, la borghesia e la bassa aristocrazia del tempo di Mirbeau, quello scintillante della Belle Epoque con i suoi difetti, volgarità, cupidigie. La galleria di personaggi e situazioni che Celestine descrive nell’ora abbondante di spettacolo, rassomiglia a tanta altra borghesia europea e non solo dell’800, ma di tutto il 900 e perfino dei giorni nostri.

IL 21 marzo –LA RONDINE” di Ersilia Cacace interpretato da Mina Albanese.

Sabato 10 aprile – il COLLETTIVO TEATRO PRISMA (Rass. Intorno alla Luce) porta in scenaPALMINA-AMARA TERRA MIA” di Giovanni Gentile che ne ha curato anche la regia. Interprete Barbara Grilli.

“Palmina”, è ispirato alla persona di Palmina Martinelli, la 14enne fasanese uccisa brutalmente nel 1981. 

Domenica 11 aprile – ritorna THEA3 con lo spettacoloCOME UN CORVO BIANCO – CHERNOBYL 1986”.Testo di Fabrizio Fasano. E’il racconto del tragico evento della centrale di Chernobyl del 1986 visto con gli occhi di Valery Legasov, celebre testimone e incaricato per le indagini sull’ “incidente”.

Un intreccio tra narrazione tecnica e prosa che riporta le condizioni psico-fisiche del popolo ucraino. Il racconto tende ad approfondire le gravi mancanze del governo sovietico e soprattutto sottolinea la difficile condizione di Legasov che ha lottato fino alla fine per la verità sull’ incidente.

Regia: Maurizio Sarubbi. Con Fabrizio Fasano, Enrico Milanesi Amendoni, Simona Di Canosa 

Il 15-16-17-18 aprile – lo spettacolo “1939.UNA VITA A DOMINO” di e con Alfredo Traversa (ASSOCIAZIONE CULTURALE BABELE). Regia di Alfredo Traversa.

La storia di Domenico di Bari, pescatore, ha il culmine nell’anno 1939. Deportato ingiustamente per non aver fatto il saluto romano al podestà di Bari in un’isola della Puglia voluta dal Duce come luogo d’esilio in cui si rinchiudono gli omosessuali italiani. San Domino nelle Isole Tremiti. E’uno sguardo grottesco, drammatico, irridente, comico, storico e malinconico di un periodo italiano che sembra lontano ed invece si rivela come attuale e da rivisitare.  

Nei giorni 23-24-25 aprile – la (COOP.TEATRALE TAVOLE MAGICHE) debutta con l’opera teatrale di Luigi Pirandello “BERRETTO A SONAGLI” con la regia di Franco Minervini.

In scena Franco Minervini, Elena Cascella, Felice Alloggio, Mirella Casamassima, Grazie Loconsole, Elène Rossi.   

La commedia che Pirandello trasse da due sue novelle, affronta le tematiche del perbenismo borghese, dell’onore e della follia in una trama che alterna momenti carichi di pathos ad una comicità surreale.

Il 14-15-16 maggio – Mimmo Mongelli (ASS.CULTURALE BABELE) interpreta “HEARTLESS” da lui scritto e diretto.

Può l’umanità subire un mutamento, cambiare, trasformarsi? Questo spettacolo dà una risposta: è affermativa.

Il 31 maggio – la THEA3 porta in scena il monologo ”LA SCEMA” di e con Susi Rutigliano dove in un intreccio tra il dissacrante e l’intrigante, due donne alla ricerca della luce tra le crepe delle proprie esistenze vivono, ignare, in universi paralleli, due vite diametralmente opposte. Regia Maurizio Sarubbi.

PROGRAMMAZIONE / ALLESTIMENTI 2021

In fase di definizione le date del debutto del nuovo spettacolo del Piccolo Teatro “L’ARCO DELLE MERAVIGLIE” scritto da Emanuele Battista  (dopo i classici della baresità, Jarche Vasce e Jarche Jalde);dello spettacolo IL VIAGGIO DI PEREGRINUS di/con Roberto Petruzzelli e prodotto dal Piccolo Teatro; di GIOBBE di Lodovico Balducci, per la regia di Antonio Minnelli e con Silvia Mastrangelo, prodotto da Formediterre; di VOCI DI FRONTIERA,LINGUA MATRIGNA di Patrizia Labianca della Compagnia del Sole; dei Radicanto Duo ( Maria Giaquinto e Giuseppe De Trizio); dell’AMLETO di MICHELE SINISI e CAPAGRO’ di Nico Sciacqua.

Ringraziamo per aver dato spessore, lustro e qualità a questo programma:

VALERIA SIMONE E MARIALUISA LONGO DELLA COMPAGNIA ACASA, IL TEATRO PUBBLICO PUGLIESE, GLI ATTORI E TECNICI DEL PICCOLO TEATRO DI BARI, OTTO MARCO MERCANTE, COMPAGNIA MALALINGUA, THEA3 CON MAURIZIO SARUBBI,  LUCA MASTROLITTI,ROBERTO PETRUZZELLI,COMPAGNIA ARTIDEA di ANNA VITALE, IL COLLETTIVO TEATROPRISMA, COMPAGNIA VENTISETTEUNDICISETTANTANOVE, MIMMO MONGELLI (AC BABELE e ANTONIO MINNELLI ( FORMEDITERRE),MICHELE SINISI,PATRIZIA LA BIANCA,EMANUELE BATTISTA, GIUSEPPE DE TRIZIO ed i RADICANTO DUO ( con MARIA GIAQUINTO), la COMPAGNIA DEL SOLE, ENRICO MILANESI ( PER AVERCI DATO UN GRANDE CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO), SCENE con KATIA NACCI E MASSIMO ABBRESCIA, NICO MARETTI, la coop. teatrale TAVOLE MAGICHE di Franco Minervini.

Un ringraziamento particolare all’Assessore alle Politiche culturali e turistiche del Comune di Bari INES PIERUCCI, al Presidente del Municipio 2 GIANLUCIO SMALDONE, a GIUSEPPE CASCELLA (Presidente della commissione Cultura del Comune di bari), alla REGIONE PUGLIA (assessorato alla Cultura) che non ha mai dimenticato il PICCOLO TEATRO DI BARI.

Ma soprattutto ringraziamo tutti gli ASSOCIATI del Piccolo Teatro.

Continuare…e un obbligo morale che abbiamo nei loro confronti.

Ricordiamo che questo spazio teatrale è stato privato del suo essere teatro aperto al pubblico, ma opera esclusivamente a favore di tutti coloro si siano associati al PICCOLO TEATRO.

Una tessera annuale che ha un costo simbolico di 3€ e che dà diritto a tutti gli associati di frequentare lo spazio e tutte le iniziative che avvengono al suo interno.

Biglietti: intero 12€/ridotto 10€/operatori culturali e ragazzi (under 16) 5€

Informiamo inoltre che tutta l’attività viene svolta in un locale SANIFICATO e dove sono stati inseriti tutti i dispositivi di protezione dal COVID -19 previsti dalla vigente normativa. 

Direzione artistica del P.T.d B.- Nietta Tempesta

Organizzazione – Stefano D’Attoma

 Piccolo Teatro di Bari – Strada privata Borrelli,43 – 70100 Bari

Tel.fax.080/5428953 – 080/5033476

RASSEGNA INTORNO ALLA LUCE:

1) LA PESCATRICE DI PERLE – COMPAGNIA ACASA-10/10

2) SONATA A KREUTZER – COMP.MALALINGUA-01/11

3) LA SCIAMMERGHE – PICCOLO TEATRO DI BARI-22/11

4) LA VITA AL TEMPO DELL’APOCALISSE – OTTO MERCANTE-06/12

5) LA MITE -IL TEATRO DELLE BAMBOLE-31/01

6) PALMINA-AMARA TERRA MIA – COLLETTIVO TEATRO PRISMA-10/04 

RASSEGNA LINGUAMADRE:

  • ELETTRA-LA MADRE GUERRA – PATRIZIA LABIANCA- 25/10
  • MANNAGGIA – PICCOLO TEATRO DI BARI – 8/11
  • GIUSTIZIA E’ FATTA – PICCOLO TEATRO DI BARI – 26;27/12 //3;4/01

4) CASANOVE – THEA3-23;24/01

5) VOCI DI FRONTIERA – RADICANTO DUO – 2021

6) CAPAGRO’-VENTISETTEUNDICISETTANTANOVE-2021

7) L’ARCO DELLE MERAVIGLIE – PICCOLO TEATRO DI BARI – 05/21

RASSEGNA ALTROTEATRO:

  • LA GABBIA DER PIPINO – FORMEDITERRA-17;18/10
  • LA LOCANDIERA#2.0 – SCENE- 27;28/11

3) CELESTINE -ASS. CULT. BABELE – 4;5;6;7/03

4) COME UN CORVO BIANCO-CHERNOBYL 1986 -THEA3- 11/04

5) HEARTLESS – ASS. CULT. BABELE-14;15;16/05

6) GIOBBE – FORMEDITERRA – 2021

7) IL VIAGGIO DI PEREGRINUS – PICCOLO TEATRO DI BARI – 2021