Grave a causa del Covid il ceco Panenka, papà del cucchiaio 

Diritti & Lavoro

Il 71enne, ex centrocampista della Cecoslovacchia campione d’Europa nel 1976, è passato alla storia per aver tirato il primo rigore con il metodo del  ‘cucchiaio’

Antonin Panenka

AGI – È ricoverato con il Covid a Praga, in gravi condizioni, Antonin Panenka, 71enne ex centrocampista della Cecoslovacchia campione d’Europa nel 1976, passato alla storia per il primo rigore con il ‘cucchiaio’. Lo ha reso noto il Bohemians 1905 di Praga, di cui è stato una bandiera e di cui tuttora è il presidente onorario.

Panenka “è attaccato a un respiratore e lotta per la vita”, ha fatto sapere il club in un tweet. Il suo nome è legato soprattutto alla finale degli europei del ’76 vinta 5-3 dalla Cecoslovacchia sula Germania Ovest grazie alle parate del portiere Viktor e allo ‘scavetto’, quel tiro beffardo con il pallone colpito da sotto all’epoca sconosciuto con cui Panenka beffo’ il portiere tedesco dopo averlo spiazzato. Da allora il rigore battuto con il ‘cucchiaio’ viene definito anche un ‘panenka’.