Festa dei nonni

Arte, Cultura & Società

Festa dei nonni”: oggi l’incontro sulle nuove attività rivolte alla terza età al centro comunale Per anziani di via dante

Oggi, venerdì 2 ottobre, in Italia si celebra la Festa dei Nonni, istituita ufficialmente dal Parlamento nel 2005 per celebrare il ruolo fondamentale ricoperto dalle persone anziane nel nostro Paese. Per questo le istituzioni sono chiamate a promuovere iniziative per valorizzare i nonni, veri e propri punti di riferimento, risorse di grande valore, patrimonio di esperienza e saggezza e indispensabile sostegno per le giovani famiglie.

Per l’occasione il Centro polivalente per anziani comunale, gestito dalla cooperativa Gea, ha organizzato un’iniziativa in programma domani, dalle ore 9.30 alle 13 e dalle ore 15.30 alle 20, durante la quale saranno illustrati gli appuntamenti promossi dall’assessorato al Welfare, in rete con i servizi territoriali per l’anno 2020-21. Tra gli altri, saranno presentati il nuovo Centro per anziani di imminente apertura, i caffè Alzheimer mensili, l’avvio della Casa della Prevenzione dove si terranno incontri di sensibilizzazione e formazione su temi socio-sanitari, il programma di screening sanitari che inizierà con la manifestazione in piazza l’11 ottobre del progetto Nonno Ascoltami, i percorsi di musicoterapia e ortoterapia, il servizio di consegna a domicilio di spesa e beni di prima necessità ad anziani soli e non autosufficienti, lo sportello di consulenza psicologica, i gruppi di mutuo aiuto, confronto e parola, l’azione di sorveglianza attiva per gli anziani intercettati durante il lockdown, l’Emporio della Solidarietà per anziani in situazione di povertà, i laboratori di lettura partecipata, scrittura creativa, pittura, craftwork e multimediali.

“Anche quest’anno – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – inauguriamo una ricca stagione dedicata al mondo delle persone anziane e ai loro bisogni, espressi molto chiaramente durante il lockdown quando siamo entrati in contatto con centinaia di persone sole, fragili che hanno bisogno di affetto e sostegno concreto. Per questo continueremo a investire su progettualità che favoriscano la nascita di nuovi legami e, soprattutto, su azioni di prevenzione e contrasto alle solitudini, cercando di promuovere il benessere fisico e psicologico delle persone anziane e continuando a sollecitare azioni di cittadinanza attiva”.

Molto rilevante è il programma promosso dall’assessorato al Welfare, in collaborazione con la Polizia Locale, per formare e informare il mondo della terza età sulle truffe a loro danno che, purtroppo, registrano una forte crescita negli ultimi anni: a partire da questo pomeriggio, in cui si terrà un incontro organizzato con gli agenti della Polizia Locale, saranno quindici gli appuntamenti itineranti previsti nei mesi di ottobre e novembre.

Infine, di particolare importanza sarà “Non più soli”, il progetto ideato per offrire sostegno telefonico – e in presenza – alle persone anziane sprovviste di rete familiare e di sostegno in modo da sostenerle psicologicamente ed emotivamente, occuparsi della fornitura di beni di prima necessità e far loro compagnia nel tempo libero.