Brexit pericolosa per la pace in Europa e non solo in essa

Politica regionale, nazionale e internazionale

Dunque il 31 Dicembre 2020 l’Inghilterra secondo accordi dovrebbe uscire definitivamente dalla UE,  la maggioranza del popolo inglese ha voluto così, e così sia! Ma restano nodi molto importanti da sciogliere economico sociali, che vanno dalla libera circolazione dei lavoratori,  degli studenti , merci e persino dei turisti; ma per questi  fatti sono abbastanza ottimista, in quanto alla fine ne L’ Europa ne i dirigenti inglesi hanno l’interesse a far decadere ancora ulteriormente le loro economie già in difficoltà a causa del Covid 19; anche se a dire la verità, sui dirigenti inglesi non metterei la mano sul fuoco, come si suol dire.

Comunque a quanto pare, restano in bilico almeno due questioni abbastanza delicate da risolvere e comunque anche se saranno risolte, bisogna che l’opinione pubblica le tenga sempre in massima considerazione, esse sono : l’annosa questione Nord Irlantese e di alcuni  Paesi come ad esempio la Scozia facenti parte del Regno Unito, e la tendenza storica degli inglesi a cacciarsi in conflitti molto cruenti nel campo internazionale. Questa volta il sottoscritto teme che gli inglesi ,se in futuro si trovassero in difficoltà, potrebbero far in modo di creare un forte attrito politico tra i loro soci- padroni americani( USA) e l’ Europa. Ma cè un’ altra questione molto importante che si sta osservando all’ orizonte geo politico ed è la questione Nord Irlandese, che tra l’ altro, adesso si apprezzano le prove, che solo l’ Europa ha potuto dirimere dopo tanti anni di guerre e guerriglie cruente tra i cattolici e protestanti di questo strano Paese. Questo fatto rappresenta la prova provata, se ce ne fosse stato bisogno, dell’ azione pacifica e pacificatrice dell’ unione Europea, che non dimentichiamo ha garantito più di settant’ anni di pace e relativa prosperità socio economica su un continente che nell’ arco dei secoli dalla caduta dell’ Impero Romano d’ Occidente non ha visto altro che  accadimenti violenti di tutti i generi.

Mario Marzano