Avviato programma di screening per Covid – 19 sui dipendenti della Città metropolitana di Bari

CronacaDiritti & Lavoro

Sono ripresi questa settimana, dopo la pausa estiva caratterizzata da un calo dei contagi, i test sierologici per tutto il personale della Città metropolitana di Bari finalizzati alla ricerca degli anticorpi connessi con il Covid – 19.

Sono stati sottoposti all’esame sia i dipendenti che svolgono attività sul territorio come gli agenti di Polizia metropolitana e i tecnici impiegati in sopralluoghi nei cantieri su strade e scuole superiori, sia i dirigenti che il personale che si alterna tra smartworking e servizio in presenza presso gli uffici dell’Ente.

La somministrazione dei test e la raccolta dei referti è avvenuta a cura di personale medico-infermieristico di un laboratorio specializzato, secondo elevati standard di sicurezza e con l’ausilio di tutti i dispositivi di protezione individuali adottati in ambito sanitario alla presenza del Dirigente del Servizio Risorse Umane e Sicurezza sul Lavoro, Maria Centrone. I test sierologici verranno ripetuti ogni 15 giorni per i prossimi due mesi.

“Una misura necessaria per tutelare i dipendenti dell’Ente, nonché coloro che per esigenze lavorative entrano in contatto con gli uffici della Città metropolitana. Sin dall’inizio della pandemia abbiamo adottato tutte le misure di prevenzione e contenimento del contagio previste come la sanificazione degli ambienti, la distribuzione di dispositivi di protezione ai dipendenti, l’estensione dello smartworking ed i test sierologici – afferma Anita Maurodinoia, consigliere metropolitano delegato alla Polizia metropolitana, Protezione Civile e Personale. Tutto ciò ha consentito finora di garantire la sicurezza dei dipendenti e la continuità dei servizi ai cittadini”.

 

Bari, 1° ottobre 2020